"Una toppa peggiore del buco"

"Una toppa peggiore del buco"

"Una toppa peggiore del buco"

“Quando la toppa è peggiore del buco: sindaco Pardini faccia marcia indietro, chieda scusa ai lucchesi per l’ennesima brutta figura e abbia il coraggio di intitolare una strada a Sandro Pertini”. I gruppi di opposizione (Partito Democratico - in foto il capogruppo Raspini -, Lucca Futura, Sinistra con Lucca - Sinistra civica ecologista, Lucca è un grande noi, Lucca Civica-Volt-Lucca è popolare, Gruppo misto) rispondono al sindaco Mario Pardini.

“Il sindaco di destra Mario Pardini - spiegano - in evidente imbarazzo per la brutta figura che lui e la sua maggioranza stanno facendo a livello nazionale, su tutti i media, cerca di distogliere l’attenzione raccontando l’ennesima bugia ai cittadini lucchesi e tentando un volo pindarico nel quale, secondo lui, la precedente amministrazione comunale non avrebbe intitolato uno spazio pubblico ai giudici antimafia Falcone e Borsellino. Niente di più falso: l’unico assente, il 23 maggio 2022, per i 30 anni dalla strage di Capaci, a Sant’Anna, in occasione dell’intitolazione della piazza ai due magistrati, è stato solo lui, Mario Pardini. Fosse stato presente avrebbe scoperto che il progetto è stato costruito e portato avanti dai bambini della scuola di Sant’Anna, con un lavoro sulla legalità, sulla democrazia e sulla partecipazione da cui avrebbe molto da imparare lo stesso sindaco”. “Se le televisioni nazionali all’epoca - terminano - non si sono interessate di Lucca quando fu bocciata la mozione di Casapound su Falcone e Borsellino - quella sì, strumentale - è perché al tempo c’era già un percorso avviato dal Comune con le scuole per arrivare all’intitolazione stessa“.