Più attenzione alle piccole cose. Arriva il cantoniere di paese

Affidato il servizio alla cooperativa Il Ponte che per due anni si occuperà di interventi ordinari dalla pulizia delle strade, alla tinteggiatura di ringhiere e la sistemazione dei piccoli manufatti.

Più attenzione alle piccole cose. Arriva il cantoniere di paese

Più attenzione alle piccole cose. Arriva il cantoniere di paese

L’attenzione alle piccole cose – dai problemi meno appariscenti, ma comunque significativi per una piccola porzione di abitanti, al decoro delle frazioni e i servizi essenziali – diventa un impegno istituzionale.

Lo aveva promesso il sindaco Mario Pardini in occasione dell’approvazione del rendiconto di gestione nel mese di luglio scorso: l’amministrazione comunale avrebbe utilizzato risorse a disposizione dell’ente per dare vita a un’attività più puntuale di manutenzione del territorio, dei paesi e delle frazioni, in particolare delle strade, ma anche degli impianti sportivi e delle scuole.

Adesso il ‘cantoniere di paese‘, come è stato ribatezzato il nuovo servizio voluto dall’amministrazione, è pronto a partire grazie all’affidamento avvenuto in questi giorni alla cooperativa Il Ponte, che per due anni si occuperà di piccoli interventi, dalla pulizia delle strade, alla tinteggiatura di ringhiere, alla sistemazione di piccoli manufatti... Privilegiando in tutte queste attività le aree più periferiche del territorio comunale.

Il cantoniere di paese nasce dalla sinergia di tre diversi assessorati, ai lavori pubblici, alle frazioni e al Bilancio, che stanno lavorando assieme per produrre un effettivo miglioramento del decoro e della qualità della vita nei paesi anche più distanti dal centro storico.

“Adesso che il servizio è stato affidato – affermano gli assessori Nicola Buchignani, Fabio Barsanti e Moreno Bruni – a breve potremo vedere all’opera il cantoniere di paese sul territorio. Gli interventi saranno effettuati sulla base di una programmazione che terrà conto delle effettive priorità, andando a privilegiare quelle frazioni più distanti dal centro storico: luoghi bellissimi dove già si vive bene, ma che necessitano da parte nostra di un’attenzione tutta particolare. In questo modo le persone avranno a disposizione un punto di riferimento per ogni piccola segnalazione sul decoro, dalla pulizia delle zanelle ad altri interventi necessari al mantenimento dei nostri borghi”.

Il nuovo servizio voluto dall’amministrazione Pardini, per il quale si prevede di impegnare circa 140mila euro, partirà nelle prossime settimane, fra la fine del mese di ottobre e l’inizio di novembre.