Parte il corso di abilitazione per Guardie venatorie volontarie

LUCCA Parte la preparazione del corso di abilitazione per la costituzione di un gruppo di ...

Parte il corso di abilitazione per Guardie venatorie volontarie
Parte il corso di abilitazione per Guardie venatorie volontarie

Parte la preparazione del corso di abilitazione per la costituzione di un gruppo di Guardie Venatorie Volontarie promosso da Coldiretti Lucca per rendere più efficaci le attività di controllo in caso di danni da fauna selvatica alle coltivazioni e ai raccolti delle aziende agricole.

Gli agricoltori coordinati da Coldiretti sono pronti a riunirsi nel primo gruppo di Guardie Venatorie Volontarie della provincia di Lucca così come previsto dall’articolo 52 della legge regionale 31994 per dare una risposta efficace e tempestiva all’emergenza legata alla fauna selvatica, che costa ogni anno migliaia di euro di danni alle imprese agricole scoraggiando le coltivazioni nei terreni montani e più marginali con gravi ripercussioni anche per la biodiversità, la manutenzione e l’erosione del territorio. Si tratta di uno strumento normativo, previsto dalla legge regionale, che mette in condizione gli agricoltori abilitati di intervenire su tutto il territorio provinciale, in qualsiasi momento della giornata, sotto il coordinamento del corpo di Polizia Provinciale per contenere l’emergenza legata ai danni connessi alla fauna selvatica. La richiesta da parte di Coldiretti Lucca delle Guardie Venatorie Volontarie ha avuto il via libera dalla Regione Toscana.

“La necessità di costituire il gruppo di Guardie Volontarie Venatorie della nostra associazione è dettata dalla necessità di difendere efficacemente i terreni delle nostre aziende agricole che fanno richiesta di intervento, perché stanno subendo gravi danni alle proprie coltivazioni – spiega Andrea Elmi, Presidente Coldiretti Lucca –. Abbiamo bisogno di risposte rapide ed efficaci in quanto oggi gli interventi non sono tempestivi“. Il primo corso di formazione si terrà nel 2024. Per iscriversi c’è tempo fino al 31 dicembre 2023 e le domande possono essere depositate presso gli uffici di Coldiretti Lucca.