Otto milioni di euro contro le frane. Sopralluoghi del Governatore Giani: "Sono quattro interventi importanti"

Si tratta di risorse del fondo di sviluppo e coesione. Ecco quali sono gli obiettivi per quanto riguarda la Valle

Otto milioni di euro contro le frane. Sopralluoghi del Governatore Giani: "Sono quattro interventi importanti"
Otto milioni di euro contro le frane. Sopralluoghi del Governatore Giani: "Sono quattro interventi importanti"

Molte delle risorse del Fondo di sviluppo coesione sono state impegnate, per volontà del presidente della Regione Toscana Eugenio Giani, in parecchi interventi necessari e importanti per la difesa del suolo e, in particolare, nella Valle del Serchio, per arginare i movimenti franosi, che, purtroppo, sono sulla cronaca. Si tratta in tutto di oltre 8 milioni di euro che sono stati ripartiti per le necessità più urgenti e per l’importanza che rivestono sul territorio in relazione alla fruibilità da parte della popolazione.

"Sono quattro interventi importanti - spiega il presidente Giani - . Sul territorio comunale di Minucciano saranno investiti 4.167.396 milioni di euro per un intervento significativo che va a contrastare un movimento franoso sia a valle che a monte della frazione di Agliano, il caratteristico paese che dall’alto si affaccia sul lago di Gramolazzo, a salvaguardia dell’abitato. Farò mercoledì 14 febbraio un sopralluogo insieme al sindaco di Minucciano Nicola Poli in modo da verificare di persona la situazione".

Il presidente Giani si è poi soffermato sui 2 milioni di euro per i lavori urgenti di messa in sicurezza e consolidamento del movimento franoso nell’abitato di Cà di Matteo vicino a Cascio e la strada provinciale 43 che collega il territorio comunale di Molazzana al resto della Garfagnana, dove farà entro febbraio un sopralluogo con il sindaco Andrea Talani.

"Per quanto riguarda il Comune di Molazzana - aggiunge il presidente della Regione - ricordo la ristrutturazione della casa di Fosco Maraini, dove l’antropologo, fotografo e scrittore fiorentino trascorse lunghi periodi estivi durante la vecchiaia. La casa di Fosco Maraini, ai piedi delle Panie, da cui si gode tutta la bellezza delle Alpi Apuane, sarà ristrutturata e valorizzata in un percorso museale con un intervento di 1 milione 335mila euro". Altri 998mila euro dei Fondi di sviluppo e coesione sono per la sistemazione e messa in sicurezza del movimento franoso a valle dell’abitato della frazione di Capanne di Careggine. "Un intervento, questo - conclude il presidente Giani - che si coordina alle risorse già destinate per la ristrutturazione e rivalorizzazione dell’antico abitato di Isola Santa, verso il quale il flusso turistico aumenterà, come pure per tutta la Garfagnana, quando nel 2025 verrà svuotato il lago di Vagli, evento che non si è più verificato dal 1994".

Infine 840mila euro vanno per la sistemazione del movimento franoso a valle della strada comunale in località Al Caldo, verso la centrale idroelettrica, sotto l’abitato di Sillano.

Dino Magistrelli