"Nessun centenario di Pertini, intitoliamo una piazza in città a Puccini"

L'amministrazione Pardini difende la proposta di intitolare una via a Giacomo Puccini, lucchese, in occasione del centenario della sua nascita, invece che a Sandro Pertini, savonese. Veronesi sottolinea l'urgenza e la fretta dell'opposizione lucchese e critica il Pd per la polemica inutile.

"Nessun centenario di Pertini, intitoliamo una piazza in città a Puccini"

"Nessun centenario di Pertini, intitoliamo una piazza in città a Puccini"

"Una via a Pertini? Non c’è un centenario di Sandro Pertini, che era savonese, ma c’è un centenario di Giacomo Puccini, che era lucchese". Così il maestro Alberto Veronesi in una nota inviata alla stampa in cui difende l’amministrazione Pardini.

"Nessuno mette in dubbio la grande statura del Presidente Sandro Pertini, nato a Stella in provincia di Savona nel 1896. Ma non si capisce l’urgenza, la fretta della opposizione lucchese per intitolare una via a Sandro Pertini, tanto da dover scavalcare la apposita commissione per le intitolazioni, quando ancora non c’è una via o una piazza dedicata al lucchese Giacomo Puccini, di cui ricorre il centenario. E soprattutto se c’è adesso tutta questa fretta e urgenza di intitolare qualcosa a Pertini, non si capisce , come giustamente detto in Consiglio Comunale, perché le forze politiche oggi all’opposizione non abbiano provveduto in tal senso nei loro 10 anni di governo".

"Per questa ragione, quale presidente delle Celebrazioni Pucciniane, ma soprattutto quale musicista appassionato del lucchese Giacomo Puccini, ho inviato una lettera alla commissione intitolazioni e al consiglio comunale, per una intitolazione di una piazza o di una via a Giacomo Puccini nella città di Lucca, ricordando che fino a metà degli anni ’40 dello scorso secolo, quella che ora si chiama piazza del Giglio, si chiamava appunto piazza Giacomo Puccini".

Punzecchiato poi da Stefano Tomei, segretario del Circolo PD di Sant’Anna sull’esistenza del ben noto viale Giacomo Puccini che attraversa Sant’Anna (“Nel tentativo di difendere l’indifendibile, può succedere di ricoprirsi di ridicolo“), Veronesi replica a sua volta.

"Il Pd – sottolinea Veronesi – non perde occasione di dimostrarsi solo accecato da ragioni strumentali e amante della polemica per la polemica. So bene che c’è già un viale a Lucca intitolato a Puccini, che tra l’altro è noto come la Sarzanese, ma se si legge la mia nota e non si fa propaganda inutile, si parla di una piazza o via nella Città di Lucca, intendendo ovviamente con questa locuzione interno alle mura, tanto è vero che cito l’attuale Piazza del Giglio come sede già utilizzata fino al gli anni 40 con tale denominazione. Complimenti comunque al Pd e alla opposizione lucchese, che è riuscita ad avere ribalta nazionale sul nulla e senza uno straccio di argomento".