MONICA DOLCIOTTI
Cronaca

Livorno, la legionella negli stabilimenti balneari: ecco dove le docce sono chiuse

Scatta la bonifica. Gli ultimi casi ai bagni Pancaldi-Acquaviva, Nettuno e Paolieri. Situazione tornata alla normalità ai bagni Roma e ai bagni Cala Bianca

Stabilimenti balneari in una foto di repertorio. Sono scattate diverse bonifiche per la presenza di legionella nelle docce calde

Stabilimenti balneari in una foto di repertorio. Sono scattate diverse bonifiche per la presenza di legionella nelle docce calde

Livorno, 3 luglio 2024 – Tra l’estate a intermittenza e la legionella, la stagione balneare a Livorno si fa sempre più complicata. Nelle docce con acqua calda di più stabilimenti balneari, all’esito dei controlli della Usl, sono state rilevate tracce di legionella, di qui la loro chiusura in attesa della bonifica.

Gli ultimi casi hanno riguardato: i bagni Nettuno, Pancaldi-Acquaviva e Paolieri a Quercianella. Così sull’Albo Pretorio del Comune sono state pubblicate le ordinanze firmate dal Sindaco per l’interdizione temporanea delle doce calde.

Intanto si è risolta positivamente la situazione analoga riscontrata per le docce calde dello stabilimento balneare Bagni Roma ad Antignano. Il 18 giugno era stata disposta con ordinanza del Sindaco l’interdizione delle docce calde e la bonifica dell’impianto idrico. Con la nuova ordinanza n. 245 del 2 luglio, notificata al legale rappresentante dello stabilimento balneare, assunta agli atti comunali (protocollo n. 93900 del 1 luglio) la relazione della Usl che ha comunicato l’esecuzione della bonifica e l’esito favorevole dei campionamenti richiesti, è stata revocata l’interdizione delle docce.

Buone notizie anche per le docce calde del bagno Cala Bianca di Quercianella, dove questi impianti erano stati interdetti sempre per la presenza della legionella l’11 giugno (ordinanza 206), dopo la bonifica e i successivi prelievi Usl.

Invece l’ordinanza del Sindaco n. 231 del 26 giugno per i bagni Pancaldi-Acquaviva ha stabilito l’interdizione delle docce calde di competenza della caldaia destra, della caldaia sinistra e dei pannelli solari" dopo il campionamento del 10 giougno della Usl con il quale "è stata riscontrata la presenza di legionella in tutti gli impianti idrici sia al primo getto che dopo scorrimento".

Addirittira "limitatamente alle docce di pertinenza dei pannelli solari è stata rilevata la presenza massiva di legionella sierogruppo 1 (la più patogena per l’uomo)". Sono stati ordinati la bonifica e ulteriori campionamenti della Usl. L’11 giugno i campionamenti della Usl hanno rilevato ai Bagni Paolieri di Quercianella tracce di legionella nella doccia di competenza della caldaia e nella doccia per disabili di competenza del boiler, in entrambi i casi sia al primo getto che dopo lo scorrimento.

Di qui l’Ordinanza del Sindaco sempre del 26 giugno n. 232 con la quale sono stati disposti il divieto di ’utilizzo delle docce calde, la bonifica dei due impianti idrici e successivi campionamenti.

Infine il campionamento Usl al bagno Nettuno risale all’11 giugno sempre nelle docce con acqua calda. Anche qui è stata riscontgrata la presenza della legionella. Perciò con ordinanza n. 233 del 27 giugno queste dotte sono state chiuse e sottoposte a bonifica. Saranno poi rifatti i campionamenti Usl.