Consegnate le borse di studio intitolate a Guelfo Marrucci

Due premi da 10mila euro a giovani laureati italiani per progetti di ricerca in ematologia non oncologica

Migration

Le due borse di studio sono andate a Giulia Ceglie. e a Maria Teresa Pagliari

Ieri alla Fondazione Irccs di Cà Granda all’Ospedale Maggiore di Milano si è svolta la cerimonia di consegna dei Premi di ricerca

2020 promossi dalla Fondazione Carlo Erba e Kedrion Biopharma in collaborazione con Ingm (Istituto Nazionale Genetica Molecolare).

I premi assegnati quest’anno sono: premi Cecilia Cioffrese supportati dalla Fondazione Carlo Erba per le malattie oncologiche e virali; premi Guelfo Marcucci supportati da Kedrion Biopharma. Le due borse di studio, intitolate a Guelfo Marcucci e dal valore di 10mila euro ciascuna, sono rivolte a giovani laureati italiani che hanno realizzato progetti di ricerca originali e innovativi nel campo dell’ematologia non oncologica. Il riconoscimento quest’anno è andato a Giulia Ceglie dell’Università Roma Tor Vergata, grazie al progetto intitolato “Editing of Human Hematopoietic Stem Cells with CrisprCas: A gene correction approach for Sickle Cell Disease”, e a Maria Teresa Pagliari dell’IrccS Ca’ Granda Policlinico di Milano, grazie al progetto “Implementation of endothelial colony forming cells (ecfcs) method”. La scadenza per la presentazione delle domande per l’edizione del premio 2021 è fissata entro il prossimo 31 gennaio 2022.

Potranno partecipare al bando i laureati alle discipline in Medicina e Chirurgia, in Scienze Biologiche, in Farmacia, in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche, in Chimica, e in altre discipline biomediche.