Professori di tradizione per tramandare la storia

Il Comune di Monterosso cerca professori di tradizione per un progetto educativo che promuove la conoscenza delle tradizioni locali come strumento interdisciplinare. Si cercano esperti di vigneti, acciughe, reti, storia, dialetto e santuario.

Professori di tradizione per tramandare la storia

Professori di tradizione per tramandare la storia

A.A.A. cercasi professori di tradizione. È la singolare chiamata alle armi lanciata dal Comune di Monterosso nell’ambito di un nuovo progetto educativo destinato alle scuole elementari del territorio. "Desideriamo coinvolgere attivamente la nostra cittadinanza, trasformando gli abitanti in veri e propri professori di tradizione" fano sapere dall’amministrazione, che attraverso il progetto vuole promuovere la conoscenza delle tradizioni locali come strumento interdisciplinare, "affinché la cultura, la storia e le tradizioni diventino pilastri nell’acquisizione di competenze trasversali e valori fondamentali per i nostri giovani". La ricerca di esperti spazia in più campi: i settori di interesse riguardano i vigneti e muretti a secco (si pensa a una visita guidata in un vigneto locale; ndr) con spiegazione dell’arte dei muretti a seccom, la celebre acciuga di Monterosso, con un focus sulla pesca del noto pesce, le reti e la tradizione culinaria locale. Altro tema del progetto proposto dall’amministrazione sarà la storia di Monterosso intorno ai due oratori, con l’obiettivo di tramandare ai giovanissimi il racconto e la spiegazione della storia locale basandosi sulle due storiche confraternite monterossine. Si cercano professori di tradizione anche per la pesca nel dialetto monterossino, con aneddoti e storie popolari sul dialetto locale, termini e racconti legati alla pesca. Infine, altro tema attorno al quale girerà il progetto sarà il santuario di Nostra Signora di Soviore: prevista la visita guidata al Santuario, con la spiegazione della sua storia e dell’importanza per la comunità di Monterosso.