Pesce raro a Monterosso. Manta legata a una boa

L’esemplare si è liberato da solo prima dell’arrivo del gommone dei vigili del fuoco

Pesce raro a Monterosso. Manta legata a una boa

Pesce raro a Monterosso. Manta legata a una boa

Un avvistamento davvero insolito quello segnalato ieri al comando dei vigili del fuoco della Spezia. Alcuni turisti che stavano transitando in barca infatti hanno visto intrappolato nelle reti di una boa al largo di Monterosso una Manta, un pesce davvero insolito per i nostro mari. E’ infatti uno dei più grandi pesci cartilaginei viventi, insieme allo squalo balena. Con le pinne distese, le femmine raggiungono la larghezza di 6 metri mentre quella del Mediterraneo, non supera i 5 metri. L’esemplare in questo caso di dimensioni così elevate non è passato davvero inosservato e così è scattata la macchina dei soccorsi dei vigili del fuoco che hanno raggiunto con il gommone la località indicata dai testimoni. Ma nel frattempo il grosso pesce dopo aver attirato l’attenzione della giornata era fortunatamente riuscito a liberarsi da solo e a riprendere il largo senza nessuna conseguenza. E’ comunque davvero un periodo molto particolare anche per i nostri mari visto che qualche settimana fa davanti alla spiaggia libera di Marinella è stato avvistato un esemplare di squalo verdesca. Senza dubbio innocuo per gli uomini ma sicuramente insolito trovarselo nuotare a poca distanza. Lo squalo era stato avvistato dalla Capitaneria di Porto e dopo aver creato qualche apprensione tra i bagnanti e il giustificato fuggi fuggi si era poi allontanto. Sempre i vigili del fuoco di Spezia sono intervenuti a Maissana per recuperare nel tardo pomeriggio di ieri una turista che non riusciva più a trovare la strada del ritorno dal sentiero che aveva intrapreso qualche ora prima. La ragazza invece di avvisare però la centrale operativa ha contattato una amica che a sua volta ha lanciato l’allarme agli operatori allungando così i tempi del recupero. Le sue condizioni erano comunque buone nonostante un pizzico di timore e la fatica.

m.m.