Oggi e domani con il Fai. Tra cultura e buona cucina. Decine di eventi nel borgo

Percorsi guidati alla scoperta delle bellezze storiche e architettoniche. Nel ricco programma esposizioni ovunque, aperti anche giardini privati.

Oggi e domani con il Fai. Tra cultura e buona cucina. Decine di eventi nel borgo

Oggi e domani con il Fai. Tra cultura e buona cucina. Decine di eventi nel borgo

Borgo protagonista oggi e domani delle giornate Fai, che porteranno a Vezzano migliaia di visitatori grazie alla manifestazione promossa dalla Delegazione Fai della Spezia con il patrocinio di Comune, Pro Loco, associazioni, Anpi, Società dei Concerti, Cai della Spezia, Storicbus e consiglio dell’Ordine degli Architetti. Il municipio sarà punto di inizio del percorso alla scoperta delle bellezze storiche e architettoniche, da lì si visiteranno i luoghi più importanti con gli studenti dei licei Parentucelli e Pacinotti, del Mazzini, del Fossati e del Casini.

Oltre a tutte le iniziative culturali, i diversi rioni cucineranno piatti tipici e ci sarà la pasticceria Grossi di Bottagna con la torta di riso dolce. Nel ricco programma mostre e esposizioni ovunque: all’antico ospitale la mostra fotografica "Scorci vezzanesi" dell’associazione Culturale Vezzano e Oltre e "Dipingere con luce" di Patrizia Braglia, a casa Ferdeghini si potranno vedere antichi strumenti, nella sala polivalente "Giulia Civitico" sarà allestita la mostra di pittura di Luciano Viani e l’esposizione di scultura di Valerio Neri "Tra papaveri e dei", nello spazio antistante ci sarà l’esposizione dei mezzi militari della Seconda Guerra Mondiale concessi alla Croce rossa americana di proprietà dell’associazione 92° Buffalo Sarzana. Nella sede Anpi di via Verdi e in quella della Pubblica Assistenza saranno in esposizione antichi cimeli, al centro sociale protagonista Valter Orlandi con "Vedute Vezzanesi". Aperta al pubblico la sede del Corpo Musicale "Giacomo Puccini", il giardino della famiglia Spezia con la mostra di sculture di Roberto Fiasella "Equi in Horto" a Ca’ Giobatta, in via Garana saranno esposti i gioielli di Richysteel, la mostra di pittura di Odalys Acosta Montes de Oca e il volume "Vezzano Ligure" di Mauro Fioravanti.

Saranno aperte la cantina della famiglia Giannini in via Vittorio Emanuele III , la sede dell’associazione "Vezzano sotto la torre" in piazza Castello, la Casa e giardino della famiglia Di Martino, ex residenza e opificio di Antonio Giangrandi, storico costruttore di fisarmoniche, accompagnati dalla musica di Massimo Francesco Tripolesi. In via San Giorgio saranno esposti i coltelli artigianali realizzati da Giorgio Boccardo e le ceramiche artistiche di Fiamma Spezia. Si potrà visitare anche il giardino di Agnese Soresina Foloni.

Un ricco programma che sarà arricchito oggi alle 12 nel sagrato della Chiesa di Vezzano superiore dalla conversazione con Sergio Berti, studioso di archeoastronomia su "Alcuni segreti del sagrato della chiesa di Nostra Signora del Soccorso", alle 16, 15 alla chiesa di San Sebastiano e Santa Maria ci sarà il concerto organizzato dalla Società dei Concerti della Spezia. Domani dalle 11,30 la banda Puccini sfilerà per le vie del paese, alle 15 nella Chiesa di San Sebastiano e Santa Maria ci sarà il concerto organizzato dall’associazione "Vezzano sotto la torre" e alle 17,15 al centro sociale la premiazione del "Terzo Concorso della Torta di Riso Dolce di Vezzano Ligure" con il patrocinio dell’Accademia italiana della cucina.

Cristina Guala