L’assemblea annuale di C.Re.S.Co.

Domani e giovedì si terrà l'assemblea annuale di C.Re.S.Co. per valutare le azioni poetiche e politiche messe in campo e progettare le linee strategiche per il futuro. Inoltre, un incontro pubblico con esperti discuterà di politiche nazionali, sostenibilità, accessibilità e inclusione.

Appuntamento al Dialma domani e giovedì per l’assemblea annuale di C.Re.S.Co – Coordinamento delle realtà della scena contemporanea. Un appuntamento che attirerà alla Spezia buona parte dei circa 250 promotori di C.Re.S.Co., organizzato con la collaborazione de Gli scarti. L’assemblea annuale ha un duplice obiettivo: valutare le azioni poetiche e politiche messe in campo dalla rete e progettare le linee strategiche per il futuro. Oltre all’incontro tra i promotori, l’assemblea prevede un momento di confronto politico su temi prioritari con esperti.

Per questo domani dalle 15 alle 17,30 avrà luogo l’incontro pubblico “Per un ecosistema dello spettacolo dal vivo”, dedicato sia all’analisi delle politiche nazionali e territoriali, sia all’approfondimento di temi di grande attualità come la sostenibilità ambientale, l’accessibilità e l’inclusione analizzati nell’ambito del settore. Sono stati invitati Antonio Parente (direttore generale Spettacolo dal vivo); Domenico Barbuto (segretario generale Agis), Daniele Biello (funzionario del servizio promozione culturale di Regione Liguria), Mimma Gallina (co-autrice del volume “Le politche dello spettacolo dal vivo tra Stato e Regioni”), Alessandro Toppi (critico e giornalista), Amleta Aps e Anna Consolati (direttrice generale di Oriente Occidente), Patrizia Braga (co-fondatrice di Melting Pro), Iphigenia Taxopoulou (general secretary at Mitos21 European Theatre network).