Celebrato il 186° anniversario della polizia locale: i risultati del 2023

Ad illustrarli il comandante Bertoneri che, con il sindaco Peracchini e l'assessore Guerri, ha premiato gli operatori meritevoli

La celebrazione dell'anniversario in Sala Dante
La celebrazione dell'anniversario in Sala Dante

La Spezia, 31 gennaio 2024 – Celebrata stamattina in Sala Dante il 186° anniversario della costituzione del corpo di polizia locale.

La mattinata si è aperta con i saluti e l’intervento del sindaco della Spezia Pierluigi Peracchini e, a seguire, il comandante della polizia locale Francesco Bertoneri ha illustrato la relazione sull’attività svolta dal Corpo nel corso del 2023.

“Il ruolo della polizia locale – dichiara Peracchini – è davvero fondamentale nella nostra comunità. I nostri agenti sono per i cittadini e per i visitatori un preciso punto di riferimento, spesso il primo contatto con la struttura comunale in tante situazioni dalle più semplici alle più difficili. I compiti loro demandati coprono un insieme di attività che è sempre più ampio e diversificato e per far fronte alle sempre maggiori complessità in questi anni abbiamo considerevolmente incrementato l’organico del Corpo ed investito nello sviluppo tecnologico con una rete di oltre 570 punti di osservazione, con circa 230 telecamere attive, droni e bodycam. È stata una scelta giusta che ha garantito importanti ed evidenti risultati e proseguiremo su questa strada, garantendo un costante potenziamento. Un ringraziamento quindi al comandante Bertoneri e a tutte le donne e gli uomini in divisa della nostra polizia locale che ogni giorno garantiscono il loro impegno per una città sempre più bella e vivibile”.

L'assessore alla Sicurezza e alla polizia locale Giulio Guerri ha aggiunto: “Attraverso l'impegno quotidiano del nostro personale, che abbiamo rafforzato nel numero, nell'organizzazione operativa, nel know-how professionale e nelle dotazioni tecniche, la polizia locale svolge una attività fondamentale per la sicurezza, la salute e il decoro della città: dal rispetto del Codice della Strada alla lotta alla droga e all'alcolismo minorile; dal contrasto dei reati ambientali e dell'abbandono illecito dei rifiuti alla tutela degli animali; dalla vigilanza sull'igiene alimentare alla lotta alle truffe contro gli anziani. Con un livello sempre più alto di collaborazione con le altre Istituzioni e affiancando ai propri servizi d'istituto anche importanti iniziative finalizzate alla prevenzione”.

In questi anni grazie agli investimenti fatti dall’Amministrazione Peracchini sul personale addetto, con un cospicuo aumento del contingente numerico, su infrastrutture quali la nuova caserma, la fitta rete di telecamere installate in città, le dotazioni di sicurezza ed operative agli agenti, la polizia locale rappresenta un vero e proprio punto di riferimento per la sicurezza urbana ed un validissimo e prezioso supporto per le altre forze di polizia che operano sul territorio.

Al termine il sindaco Peracchini, l’assessore Guerri e il comandante Francesco Bertoneri hanno conferito gli attestati e le benemerenze agli agenti che si sono distinti per le loro attività, che vanno dal rispetto del Codice della Strada al contrasto allo spaccio di droga, al traffico illecito di rifiuti e discariche abusiva, furti, maltrattamento di animali, ma anche indagini complesse portate avanti con le altre forze di polizia.

Primo Commissario Andrea Teagno, Commissario Capo Luca Intrombatore, Commissario Davide Duce, Vice Commissari Laura Luise , Alberto Arras, Matteo Cillo, Davide Vivarelli, Michela Colombo, Gianluca Grimaldi, Michele Paganini

Sovrintendenti Gianni Bonatti, Angelo Femiano, Luca Caprili, Massimo Foce, Roberta Dodero, Ilaria Ponzanelli, Luca Scaramuccia, Luca Caprili, Manrico Guerrato, Riccardo Cecchinelli, Assistenti Fabio D’Angelo e Valeria Salvatori, Agenti Scelti Roberto Loffi, Davide Caputo, Simone Rossi, Stefania Barilari, Agenti Andrea Casto, Francesca Benedetti, Marco Razzano, Andrea Bernieri Faggioni, Annalisa Loffi, Francesca Benedetti, Marco Razzano, Alessandro Curetti, Andrea Maggiani, Laura D’Anna, Francesco Gianardi.

Ma ecco le parole del comandante Bertoneri.

“Sono decorsi quasi tre anni dal mio insediamento quale comandante del Corpo ed oggi, come da tradizione renderò un sintetico bilancio delle attività che le donne e gli uomini, che mi onoro di rappresentare, hanno prestato nel corso del 2023.

L’anno appena concluso, come ormai avviene in maniera consolidata, ha visto un aumento dell’impegno dei nostri agenti ed Ufficiali, chiamati a far rispettare le leggi ed i regolamenti vigenti, con particolare riferimento non solo alla sicurezza stradale, ma anche alla gestione della movida cittadina ed al contrasto dei fenomeni di devianza sociale.

Al di là dei risultati, voglio sottolineare come, dietro ciascuno di essi, si trovi l’impegno quotidiano e la professionalità dei nostri operatori: persone che hanno scelto come lavoro quello di mettersi al servizio della comunità per garantire il decoro, la sicurezza urbana ed un’ordinata convivenza alla cittadinanza spezzina, talvolta subendo anche aggressioni od infortuni e dovendo ricorrere alle cure mediche. Per questo ringrazio anche ognuno di loro.

Gli agenti del Nucleo Tutela Animali, specializzati nella trattazione di problematiche riguardanti soprattutto i nostri amici a 4 zampe, hanno controllato costantemente i parchi e le aree di sgambatura cani cittadine ed hanno trattato il 15% in più di segnalazioni ed esposti rispetto all’anno precedente, contestando 90 violazioni amministrative e denunciando 4 soggetti, per altrettanti episodi di maltrattamento animali.

L’attività del Nucleo Tutela Decoro, svolta in sinergia con la Tutela Animali e gli Ausiliari Ambientali, si è concentrata prevalentemente sul contrasto agli abbandoni di rifiuti sul territorio comunale. L’impegno assiduo degli operatori, anche grazie alla continua verifica del sistema di videosorveglianza comunale, è risultato fondamentale anche per intervenire e sanzionare comportamenti particolarmente dannosi per l’ambiente quali l’abbandono di rifiuti speciali e di veicoli sul territorio. Sono state elevate 1029 sanzioni per abbandoni di rifiuti, mentre i veicoli in stato di abbandono sono stati 247, la maggior parte velocipedi, tuttavia, anche in questo caso molte sono state le sanzioni amministrative: 59 per i casi più lievi e 9 denunce sono state inoltrate alla Procura della Repubblica per quelli più gravi.

I nostri agenti, hanno rilevato la stragrande maggioranza dei sinistri stradali nel territorio comunale spezzino e, grazie agli specialisti del Settore Infortunistica, sono state ricostruite le dinamiche più complesse anche dei due incidenti mortali che purtroppo si sono verificati sul nostro territorio. Da sottolineare comunque, il miglioramento generale dell’andamento della sinistrosità in città: gli incidenti con feriti sono stati 320, a fronte dei 378 del 2022; il totale dei sinistri è sceso a 1141, dai 1303 dello scorso anno, così come si è quasi dimezzato il numero totale dei feriti, passati dagli 689 del 2022 ai 397 del 2023.

È di tutta evidenza come il numero minore di sinistri rilevati sia da porre in stretta correlazione con l’aumentata attività operativa sul territorio delle forze dell’ordine e del Comando nel suo complesso che, grazie al maggiore numero di pattuglie e controlli mirati in città, hanno agito in chiave preventiva e di deterrenza per le condotte imprudenti alla guida.

Il Reparto Prevenzione Generale e Pronto Intervento del Corpo, ovvero gli Agenti che sono impegnati a garantire prioritariamente la sicurezza della circolazione ed il presidio della città, infatti anche nel 2023 si è distinto per gli eccellenti risultati ottenuti, cercando di andare ad intercettare quei comportamenti che più spesso sono causa scatenante della maggior parte dei sinistri stradali: quindi velocità eccessiva o distrazione alla guida. 51378 violazioni al Codice della Strada sono state accertate, contro le circa 43000 del 2022; 21516 punti decurtati, contro i 15547 dell’anno precedente; 35 guide senza patente contro le 22 del 2022; 903 omesse revisioni, erano 708 nel 2022; 177 eccessi di velocità nel corso di 87 servizi mirati col telelaser, tutti contestati nell’immediatezza ai trasgressori, il 300% in più rispetto all’anno precedente; 646 sanzioni per uso del cellulare contro le 490 del 2022; circa 102mila veicoli controllati ed oltre 42000 persone; 207 patenti ritirate; 243 monopattini elettrici sanzionati contro i 192 del 2022; 38 guide in stato di ebbrezza, 10 in più che nell’anno precedente; È stata anche implementata l’attività di pattugliamento nelle periferie, dove il nostro Ufficio di Collegamento per la Prossimità e la Vivibilità pubblica ha trattato 161 pratiche ed esposti di cittadini.

Nel 2023 per ciò che concerne la tutela degli utenti disabili, sono state rilevate 463 sanzioni per la sosta in spazi riservati pubblici, 83 in area privata, mentre i contrassegni impropriamente utilizzati da parenti senza il disabile al seguito sono state 53, purtroppo in aumento del 20% rispetto al 2022.

L’attività della Sezione di Polizia Giudiziaria, che ha beneficiato dell’infallibile fiuto del nostro Jazz, ha consentito di operare sempre più efficacemente sotto il profilo della prevenzione, con l’organizzazione di servizi mirati fuori dagli istituti scolastici, nelle piazze, nei parchi e nei luoghi di maggior aggregazione giovanile, allo scopo soprattutto di sensibilizzare i più giovani sugli effetti negativi per la salute e per la società che l’uso di droghe provoca. L’unità cinofila antidroga, ha permesso di effettuare oltre 250 servizi specifici, 15 arresti per spaccio. E la segnalazione alle Prefetture di residenza di 119 consumatori di varie tipologie di droga.

Fondamentale poi l’opera della Sezione Amministrativa ed Annonaria che, spesso anche in collaborazione con Asl ed Ispettorato del Lavoro, ha consentito di monitorare alcune realtà pericolose per la salute dei nostri concittadini. Sono state 1686 le violazioni accertate a Regolamenti ed Ordinanze del Sindaco, esattamente 300 in più rispetto al 2022.

I numeri che ho fornito in modo riassuntivo sono piuttosto eloquenti, da essi si evince come il rafforzamento deciso dall’Amministrazione per aumentare la presenza della Polizia Locale sul territorio, abbia consentito di ottenere risultati significativi nei vari ambiti nei quali siamo chiamati ad operare. Risultati che non sono mancati nemmeno nell’impegno profuso per arginare il fenomeno della cosiddetta malamovida, per il quale sono stati organizzati servizi mirati soprattutto a prevenire e reprimere il consumo di alcool tra minorenni e comportamenti non rispettosi del decoro urbano. Particolare attenzione è stata posta alle autorizzazioni concesse in base alla normativa del Tulps ai pubblici esercizi, ai circoli ed agli aspetti legati al rispetto della normativa acustica di riferimento: 53 sanzioni specifiche nel 2023, frutto di 1140 controlli mirati anche a minimarket e circoli, che hanno consentito di contestare anche violazioni riguardo la cessione di alcolici a minori o l’ubriachezza manifesta. Ciò ha permesso, di concerto con gli uffici comunali competenti, di emanare prescrizioni sempre più stringenti e di applicare provvedimenti di sospensione o revoca delle autorizzazioni, per situazioni che si sono rivelate particolarmente irregolari, moleste e lesive della sicurezza urbana.

Numerose attività sono state svolte nel 2023 in collaborazione con Asl, Ispettorato del Lavoro, ma anche con le Associazioni di volontariato e del terzo settore quali i Nonni Civici, l’Associazione Nazionale Polizia di Stato, la Life on the Sea Onlus e l’Impronta Volontari indipendenti del canile municipale, che ringrazio tutti per il contributo fornito e per gli importanti risultati e servizi effettuati, specialmente i Nonni Civici che ci aiutano moltissimo ogni giorni presso gli istituti scolastici cittadini.

L’aumento dell’attività operativa del Corpo, ha visto impegnato a 360° tutto il personale, in materie che vanno dal rispetto del Codice della Strada, alla tutela Ambientale ed Edilizia, alla tutela degli Animali e del Decoro, alla Polizia Annonaria ed Amministrativa, agli accertamenti anagrafici, all’Infortunistica e, più in generale, a tutte le declinazioni della sicurezza urbana. Ciò ha comportato anche un aggravio del carico di lavoro degli uffici che trattano la gestione dei verbali, dei ricorsi e dell’attività di back office, che comunque sono riusciti a gestire in maniera ottimale. Voglio pertanto ringraziare tutti i nostri operatori per i risultati ottenuti, che sono da attribuire al loro impegno: impegno che ha portato il Comando a denunciare 784 persone nel 2023, rispetto alle 700 del 2022”.

Marco Magi