Arrestato nel quartiere Umbertino: era ricercato per un ordine di carcerazione

Gli era vietato tornare alla Spezia per 4 anni dunque è stato denunciato per non aver rispettato il foglio di via

Polizia

Polizia

La Spezia, 15 maggio 2024 - Arrestato ieri nel quartiere Umbertino un cinquantatreenne originario della provincia di Sassari, ricercato per un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica del Tribunale di Imperia, che doveva scontare la pena di 2 mesi e 20 giorni di reclusione.

Il provvedimento restrittivo riguardava un fatto commesso a Sanremo nel febbraio dello scorso anno quando l'uomo, nel corso di un controllo di polizia al quale era stato sottoposto, ha esercitato resistenza e violenza ai pubblici ufficiali che lo avevano identificato. L’uomo, di fatto senza fissa dimora, era ricercato da circa una settimana dagli uomini della squadra mobile spezzina, incaricati dell’esecuzione del relativo provvedimento restrittivo.

Nel primo pomeriggio di ieri, nel corso dei servizi effettuati dagli agenti in borghese nel centro cittadino, l’uomo è stato individuato nel quartiere Umbertino mentre, a piedi, passava da piazza Brin. Accompagnato in questura per l’identificazione certa per mezzo del foto-segnalamento, dopo il riscontro positivo, al sardo è stato notificato il provvedimento restrittivo e, ultimate le formalità di rito, è stato accompagnato nel carcere di Villa Andreino per scontare la pena detentiva.

Nei confronti dell'uomo, il questore della Spezia aveva, nel recente passato, emesso 'Foglio di via Obbligatorio' con il quale, ritenendo l’uomo pericoloso per la sicurezza pubblica, lo aveva allontanato del Comune con divieto di farvi ritorno per 4 anni. Il cinquantatreenne, pertanto, è stato anche denunciato alla Procura della Repubblica del Tribunale della Spezia per la violazione della misura di prevenzione; inosservanza che prevede una pena da 6 a 18 mesi di reclusione.

Marco Magi