Uiltucs Toscana: “Museali Ales 'precettati' a Natale e Capodanno”

Il sindacato: “Situazione sempre più frustrante per le lavoratrici e i lavoratori del comparto museale”

Gli Uffizi
Gli Uffizi

Firenze, 28 dicembre 2023 - "Situazione sempre più frustrante per le lavoratrici e i lavoratori del comparto museale, nello specifico per i lavoratori dell'azienda Ales spa. A seguito della richiesta del ministro Sangiuliano di aprire i luoghi della cultura nelle date del 25 dicembre e del 1° gennaio, l'azienda si è detta pronta a convocare, con ordine di servizio, 20 lavoratrici e lavoratori, strappandoli così, con pochissimo preavviso, ai 'meritati giorni di riposo' che lo stesso ministro aveva augurato via email". Così in una nota Uiltucs Toscana rilevando che a Firenze "a restare aperti nel giorno di Natale sono stati solo l'Opificio delle pietre dure e il Museo Archeologico mentre l'1 gennaio lo saranno gli Uffizi". "Un'apertura non prevista che crea un'ulteriore frattura poiché va a sommarsi alle tante storture a livello contrattuale che riguardano i museali - afferma il sindacato -. Una vicenda che, oltretutto, sottolinea la disparità di trattamento del personale di Ales rispetto a quelli del ministero e delle altre aziende private che operano nel settore con gli stessi incarichi e mansioni. I dipendenti del ministero e di tali aziende private lavoreranno solo su base volontaria e con una retribuzione maggiorata rispetto a un 'normale' super festivo". "Siamo stanchi di essere considerati lavoratori di seconda categoria e chiediamo rispetto", così i lavoratori di Ales secondo quanto riferisce il sindacato che rileva inoltre come "le aperture straordinarie tanto pubblicizzate dal ministro Sangiuliano non hanno sortito il successo sperato, in molte città italiane, secondo quanto dicono i numeri sull'affluenza del 25 dicembre nei musei, con il risultato, però, di recare disagi a lavoratrici e lavoratori che hanno dovuto passare il giorno di Natale sul luogo di lavoro e ci passeranno anche il Capodanno".

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro