Il 7 gennaio torna la Domenica Metropolitana

Tutto ciò che si può vedere

Il complesso di Santa Maria Novella
Il complesso di Santa Maria Novella

Firenze, 3 gennaio 2024 - Il mese di gennaio 2024 si apre con la Domenica Metropolitana, giornata nella quale tutti i residenti della Città Metropolitana di Firenze potranno visitare gratuitamente i musei cittadini e prendere parte alle numerose visite e attività in programma, sviluppate grazie al Comune di Firenze, alla Città Metropolitana di Firenze e a Mus.e con il supporto di Giotto, love brand di F.I.L.A. Fabbrica Italiana Lapis ed Affini. L’importante mostra Giovanni Stradano a Firenze 1523-2023. Le più strane e belle invenzioni del mondo è visitabile a Palazzo Vecchio. L’esposizione, promossa dall’Ufficio Firenze Patrimonio Mondiale e Rapporti con UNESCO del Comune di Firenze e realizzata da Mus.e è la prima dedicata al pittore Giovanni Stradano a Firenze e vanta più di ottanta opere in prestito da prestigiose istituzioni nazionali o internazionali. La mostra, organizzata per i cinquecento anni dalla sua nascita è un evento unico per celebrare l’artista fiammingo che molto operò per la città nella quale scelse di vivere fino al termine dei suoi ottantadue anni. Ultimo fine settimana a Palazzo Medici Riccardi per visitare la mostra di Federigo Angeli Il Rinascimento fiorentino nel XX secolo. L’esposizione ha come protagoniste due tele dal titolo “Dama a cavallo con corteo cavalleresco” e “Signore a cavallo con corteo cavalleresco”, direttamente ispirate al ciclo di affreschi dipinto da Benozzo Gozzoli per la Cappella dei Magi nel Palazzo. Sempre a Palazzo Medici Riccardi è in corso la mostra Depero. Cavalcata fantastica che permette di immergersi tra le opere dell’artista Fortunato Depero: disegni, collage, dipinti e tarsie in panno di qualità e impatto, esiti felici della creatività dell’artista e della poliedricità del suo linguaggio. Nella Galleria delle Carrozze sarà inoltre possibile visitare la mostra Viaggio di Luce. Claudio Parmiggiani Abel Herrero, un progetto che vede confluire in un inedito allestimento le opere dei due artisti di fama internazionale. Presso il Mad - Murate Art District è fruibile Libertà clandestine di Mariana Ferratto, un progetto che affronta e racconta gli spazi di libertà e creatività clandestina che i prigionieri politici argentini hanno conquistato durante la dittatura degli anni 1976-83. Ampia la proposta per Museo Novecento, dove è possibile apprezzare l’opera di Cecily Brown, artista fra le più affermate nel panorama internazionale contemporaneo, ma anche visitare la mostra Mapplethorpe - Von Gloeden. Beauty And Desire, che approfondisce il rapporto tra il lavoro fotografico dello statunitense Robert Mapplethorpe e gli scatti del tedesco Wilhelm von Gloeden. Mentre al Museo Stefano Bardini in corso la mostra Split Face dell’artista Nathaniel Mary Quinn. Presso il Complesso di Santa Maria Novella si possono apprezzare i capolavori custoditi nella basilica, nei chiostri e negli ambienti adiacenti. Le famiglie con bambini sono invitate a partecipare in Palazzo Vecchio alle attività Nel segno di Stradano e Per fare una città ci vuole un fiore e in Palazzo Medici Riccardi all’atelier artistico In bottega. La pittura su tavola.

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro