GIULIO ARONICA
Cultura e spettacoli

Fondazione Armunia: generare arte nel quotidiano

"Diario 2024" è il titolo della rassegna che da gennaio a maggio presenta oltre quaranta proposte tra il Castello Pasquini di Castiglioncello, il borgo di Rosignano Marittimo, la frazione di Rosignano Solvay e varie località sulla Costa degli Etruschi

L'assessora alla cultura Licia Montagnani e la direttrice artistica Angela Fumarola

L'assessora alla cultura Licia Montagnani e la direttrice artistica Angela Fumarola

Firenze, 12 dicembre 2023 - Rosignano chiama Firenze. E Firenze risponde, ospitando negli spazi della Ditta Artigianale di Piazza Sant'Ambrogio la presentazione della nuova stagione di "Diario 2024", la rassegna di eventi ideata dalla Fondazione Armunia e sostenuta da Ministero della Cultura, Regione Toscana e Comune di Rosignano Marittimo. Il programma di quest'anno è composto da oltre quaranta proposte tra spettacoli e laboratori, residenze artistiche e prove aperte rivolte ai giovani: un ampio ventaglio di iniziative che abbraccia i progetti più interessanti sulla scena performativa, teatrale e della danza, spingendoli fuori dai luoghi di fruizione tradizionali per sconfinare in spazi inconsueti come parchi, negozi, industrie e centri commerciali.

"Diario 2024 è lo spazio del possibile, dei confini abitati, degli attraversamenti tra città e natura - spiega la direttrice artistica Angela Fumarola - Un percorso tutto da scrivere, che gli artisti riempiranno con i linguaggi del contemporaneo, correndo come nell'immagine firmata dall'illustratore Gioele Reginato tra il Castello Pasquini di Castiglioncello, il borgo di Rosignano Marittimo, la frazione di Rosignano Solvay e altre località sulla Costa degli Etruschi". 

Tra gli appuntamenti più attesi, l'omaggio al teatro di ogni tempo "Risate di gioia", con Marco Sgrosso e l'attrice premio Ubu Elena Bucci, le due serate con la coreografa Silvia Gribaudi - sul palco il pluripremiato "A corpo libero" in versione site specific e "R.OSA", valso alla protagonista Claudia Marsicano l'Ubu under 35 - la Via Crucis delle parrocchie del V Vicariato a cura del maestro Marcello Sambati, e le performance di Ilaria Drago e Francesca Sarteanesi

Non mancano tante anteprime, proposte in forma di prove aperte: dalla pluripremiata formazione Sotterraneo con "Il fuoco era la cura", ispirato a Fahrenheit 451 di Ray Bradbury, allo storico gruppo di ricerca Gogmagog, impegnato ne "Il coccodrillo" di Fedor Dostoevskij; dalla coppia composta da Antonella Questa e Luca Scarlini, protagonisti della pièce dedicata all'intellettuale antifascista Sem Benelli "La beffa, la cena: un duello di parole", al Teatro dell'Argine, progetto culturale divenuto un modello a livello nazionale e non solo.

Spazio anche alle attività per adulti e bambini, con tante compagnie esperte nella creazione di spettacoli per i più piccoli - come I Sacchi di sabbia, InQuanto Teatro, La Luna nel Letto e Teatro Rebis - e gli immancabili laboratori G.I.O.I.A, che offrono quattro workshop di formazione gratuiti per vivere la scena come strumento di partecipazione, dialogo e socialità.

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro