Uno spazio pedonale a Porta al Prato per Amelia Pincherle Rosselli. La cerimonia con l’assessora Giuliani

Firenze dedica un'area pedonale ad Amelia Pincherle Rosselli, madre di Aldo, Carlo e Nello Rosselli, antifascista e vittima del terrorismo fascista.

Uno spazio pedonale a Porta al Prato per Amelia Pincherle Rosselli. La cerimonia con l’assessora Giuliani

Uno spazio pedonale a Porta al Prato per Amelia Pincherle Rosselli. La cerimonia con l’assessora Giuliani

Scrittrice e antifascista, madre di Aldo, Carlo e Nello Rosselli. Firenze ha reso omaggio a Amelia Pincherle Rosselli e le ha intitolato un’area pedonale a Porta al Prato, in prossimità del viale che porta il nome dei suoi due figli uccisi in Francia nel 1937 per mano di un’organizzazione terroristica di estrema destra in collusione con i servizi segreti fascisti e tra i fondatori di Giustizia e Libertà. La cerimonia ieri mattina con l’assessora alla cultura della memoria e alla toponomastica Maria Federica Giuliani, Valdo Spini, presidente della Fondazione Circolo Rosselli e la vicepresidente del consiglio comunale Barbara Felleca, che aveva presentato la proposta di delibera.

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro