ROSSELLA CONTE
Cronaca

Tentano un altro colpo (con il cuscino di Babbo Natale) ma finiscono in manette

Le tre borseggiatrici sono state fermate dalla polizia dentro un negozio nel quartiere di San Lorenzo

Polizia (Foto di repertorio)

Polizia (Foto di repertorio)

Firenze, 4 dicembre 2017 - Le regine della banda di borseggiatrici del centro storico hanno colpito ancora ma si sono dovute arrendere perché, mentre cercavano di scappare e farla franca, sono state fermate dagli uomini della polizia di Firenze.

Tre cittadine bulgare di 22, 20 e 18 anni, già note alle forze dell’ordine per reati analoghi, sono state fermate con l'accusa di furto continuato e tentato furto. D’altra parte, le borseggiatrici amano le vacanze fiorentine e il periodo di Natale è il più redditizio: approfittano della calca nei negozi per mescolarsi meglio tra i turisti.

Domenica sera le tre donne stavano cercando di guadagnarsi la ‘pagnotta’ mettendo a segno l’ennesimo colpo. Questa volta, nel mirino, il negozio Tiger di Borgo San Lorenzo, a due passi da piazza Duomo. A dare l'allarme è stata una turista proveniente dalla Romania che si trovava insieme al marito nel negozio di oggettistica per effettuare degli acquisti natalizi. E' stato il suo compagno a vedere la ragazza più giovane, con le mani nascoste dietro a un cuscino rosso con il disegno di Babbo Natale, infilare le mani nella tracolla della moglie e tirar fuori il portafogli. Per questo l'ha bloccata e ha chiamato il 113. Sul posto è arrivata la polizia che ha fermato la donna che, si è scoperto dagli accertamenti successivi, era in compagnia di due connazionali di 22 e 24.

La coppia di turisti non sono stati le uniche vittime: la polizia ha scoperto che anche ad altri due italiani mancava il portafogli. 

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro