Firenze, tasso di criminalità in aumento: crescono le spaccate e i reati minorili

I numeri presentati dal questore Maurizio Auriemma

Aumenta il tasso di criminalità
Aumenta il tasso di criminalità

Firenze, 5 gennaio 2024 – La situazione è complessa. Tra reati minorili e l'odioso fenomeno delle spaccate il 2023 a Firenze non è stato positivo dal punto di vista della sicurezza, come si capisce nel bilancio della Polizia, presentato dal questore Maurizio Auriemma. L'incremento del tasso di criminalità nel 2023 è stato dell'11%. Come c'è scritto nel report rispetto al 2022 “si registra un incremento di rapine e furti in strada, rispettivamente del 56% e del 24%". Per Auriemma il fenomeno è “strutturale”. Il documento, a questo punto, descrive le caratteristiche del fenomeno, registrato "a macchia d'olio soprattutto in centro e nelle zone di Rifredi, Coverciano, Isolotto" e caratterizzato da bottini 'poveri', quasi sempre costituiti da smartphone e pochi spiccioli. "Sulla base di quanto riscontrato, poi, sia le vittime che gli autori sarebbero per lo più minorenni". Secondo una prima stima, infatti, "nel 2023 sarebbero 360 i giovanissimi, tra i 14 e i 17 anni, denunciati e accompagnati cautelarmente in istituti di pena minorile con accuse di furto o rapina", ovvero il 50% in più del 2022 (quando sono stati 240). Parallelamente a questo la Polizia si concentra sui furti negli esercizi commerciali, aumentati del 18%. Complessivamente, quindi, sono 168 (tra adulti e minori) le persone arrestate dalla Polizia nel 2023 per furto, mentre sono 745 quelle denunciate (+21% sul 2022); 135, invece, quelle finite in manette per rapina e 148 quelle indagate (+56%). I dati, spiega il questore, "vanno sempre analizzati e guardati con intelligenza, io dico guardando il bicchiere mezzo pieno. Stiamo registrando un aumento di delitti nel 2023: reati predatori, microcriminalità, furti e rapine". Dall'altro lato, però, "è anche vero che la risposta delle forze di polizia è stata positiva e significativa. C'è un aumento degli interventi e anche dei cittadini che, fortunatamente, in questo contesto vengono a segnalare e denunciare tutto quello che subiscono perché la voglia di legalità è aumentata, è maggiore". In questo senso, ad esempio, risultano in aumento gli esiti del contrasto agli stupefacenti, con un +32% di arresti per spaccio.

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro