Start-up Usa del biotech in Toscana

FIRENZE «Vogliamo ringraziarvi per l’opportunità e il progetto che avete costruito. Da set...

Start-up Usa del biotech in Toscana

Start-up Usa del biotech in Toscana

"Vogliamo ringraziarvi per l’opportunità e il progetto che avete costruito. Da settembre a oggi abbiamo avuto l’occasione di approfondire alcuni aspetti operativi e siamo orgogliose di annunciare che abbiamo deciso di aprire una nostra succursale in Toscana". Così Maddalena Adorno, ceo di Dorian Therapeutics, start-up biotech presente dal 2018 nella californiana Silicon Valley, ha chiuso i lavori della sessione che martedì pomeriggio, all’interno della missione delle diciotto start-up e Pmi innovative toscane a San Francisco, è stata dedicata alla presentazione del progetto ’Casa Toscana’ finanziato da giunta e consiglio regionale.

"Accogliamo la notizia con grande soddisfazione – commenta Leonardo Marras, assessore all’economia e al turismo della Regione Toscana –. A poco tempo dall’avvio di questo progetto si vedono già i primi frutti positivi: quando si costruisce una relazione è sempre a doppia direzione e quindi, in questo caso, accompagnare le aziende a conoscere la realtà della Silicon Valley ma anche far conoscere le possibilità offerte dalla nostra regione a imprese estere. La decisione di Dorian Therapeutics, poi, vale per noi ancora di più, perché la scelta della Toscana, e di Siena in particolare, conferma il grandissimo valore dell’ecosistema economico regionale legato alle scienze della vita".

"Quando abbiamo conosciuto Maddalena in occasione dell’inaugurazione di Casa Toscana due mesi fa - aggiunge il presidente del consiglio regionale della Toscana Antonio Mazzeo - sapevamo che lei poteva scegliere di andare ovunque. Ma proprio questo progetto è stata l’occasione per presentarle e farle conoscere l’ecosistema offerto dalla Toscana al mondo delle start-up e dell’innovazione".

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro