"Star, la voce umana". Un classico di Cocteau con Valentina Banci

"Star - La Voce Umana" al teatro della Limonaia di Sesto Fiorentino: una versione rivisitata del classico di Cocteau con Valentina Banci e regia di Dimitri Milopulos. Un monologo disperato di una donna che aspetta al telefono, in una camera da letto a Los Angeles nel 1962, interpretata da Marilyn Monroe.

"Star, la voce umana". Un classico di Cocteau con Valentina Banci

"Star, la voce umana". Un classico di Cocteau con Valentina Banci

Un amore che finisce. Una donna che aspetta. Un telefono e qualcuno in linea. Il resto è silenzio. In prima assoluta al teatro della Limonaia di Sesto Fiorentino, sabato e domenica alle 20,30 va in scena "Star – La Voce Umana", versione rivisitata del classico di Cocteau. Messa in scena per la prima volta 94 anni fa, al Théâtre de la Comédie-Française, replicata in numerose trasposizioni sia teatrali che operistiche e cinematografiche: noto film di Rossellini con Anna Magnani, fino all’ultima versione di Almodovar con Tilda Swinton. Sul palco di Sesto l’attrice Valentina Banci che unisce la sua arte alle scene, luci e regia di Dimitri Milopulos. Il sipario si apre su una lunga telefonata tra una donna e un uomo che l’ha appena lasciata. Un monologo disperato, un dialogo di cui il pubblico sente però solo una delle due voci, dovendo solo immaginare quella di chi si trova dall’altra parte della linea telefonica. Le parole si intervallano con silenzi più o meno lunghi. Le pause diventano parte integrante del dialogo. Il personaggio interpretato dalla Banci, nella versione originale di Cocteau, è una donna comune che vive un dolore simile a tante. "Una vittima mediocre – scrive l’autore -, innamorata che tenta un solo inganno: tendere un appiglio all’uomo perché confessi la sua menzogna e non le lasci quel meschino ricordo". Nella versione di Milopulos è tutto più complicato, perché la donna non è affatto mediocre né comune, né banale. Così come al di là del telefono non c’è un personaggio qualunque. La telefonata infatti ha luogo in una camera da letto al 12305 Fifth Helena Drive, Brentwood, Los Angeles, California. E’ il 4 agosto 1962 alle 21. La bionda che parla al pubblico è Marilyn Monroe.

Manuela Plastina

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro