Scuola: servizi educativi 0-3 anni e buoni servizio, iscrizioni al via da oggi

Dal prossimo anno scolastico ci saranno tre nuovi nidi. Altre strutture invece verranno riqualificate ed ampliate. Il punto sui lavori

nido
nido

Firenze, 7 febbraio 2024 – Aperte da oggi le iscrizioni per i servizi educativi 0-3 e per ottenere i buoni servizio per i nidi privati accreditati con il Comune per l’anno educativo 2024/2025.

Le famiglie interessate potranno presentare la domanda entro il 4 marzo (per tutte le informazioni cliccare su https://educazione.comune.fi.it/dalle-redazioni/apertura-iscrizioni-e-richiesta-buoni-servizio-i-servizi-educativi-0-3-anni-anno).

Anche quest’anno il Comune di Firenze parte dunque con largo anticipo per dare alle famiglie la possibilità di scegliere, fin da subito, se iscrivere il proprio figlio o i propri figli in un nido comunale o in uno privato accreditato con richiesta di buono servizio, per il quale sarà disponibile anche una successiva finestra, riservata a chi non è rientrato in graduatoria per i nidi comunali. Come per lo scorso anno educativo, anche per il 2024/2025, sono previsti l’ampliamento e il miglioramento dell’offerta educativa grazie alla costruzione di nuovi nidi d'infanzia e alla ristrutturazione di alcuni già esistenti. I lavori prevedono un investimento complessivo che si aggira sui 14 milioni di euro.

“Nel prossimo anno scolastico le famiglie avranno a disposizione tre nuove sedi, di cui una completamente nuova - ha detto l'assessore all'Educazione Sara Funaro -: il Brucaliffo, il Bianconiglio e Il Gigante gentile. Per noi è molto importante rendere più belli e funzionali le strutture nelle quali far crescere i nostri bambini e bambine e realizzare un’offerta non solo accresciuta, ma sempre più di qualità e a misura delle esigenze del territorio e delle famiglie”.

Va poi avanti il lavoro iniziato dall’amministrazione comunale negli anni scorsi per arrivare all’azzeramento delle liste di attesa nei servizi educativi 0-3 anni; lavoro che si concretizza ancora una volta con azioni ‘mirate’, che pongono al centro i bisogni delle famiglie, individuati attraverso un’analisi della domanda e dell’offerta pubblica-integrata dei servizi per la prima infanzia offerti nei cinque quartieri cittadini.

Nuovi nidi e spazi ampliati: il punto degli interventi

Le principali novità a partire dall’anno educativo 2024/25 riguardano due fronti: tre nuove strutture educative a disposizione delle famiglie e nuovi spazi per rendere possibili i lavori di ristrutturazione e ampliamento di alcune strutture.

Nuovi servizi educativi: a partire dal prossimo anno scolastico saranno disponibili il nuovo nido d’infanzia Il Gigante gentile, con capienza di 60 posti (collocato in viale Corsica, nel Quartiere 5) e le nuove strutture educative Brucaliffo e Bianconiglio, con una capienza di 50 posti ciascuno, situati in via G. Tartini (Quartiere 1). Questi ultimi due nidi, infatti, sostituiscono i servizi offerti, fino alla fine dell’anno educativo 2023/24, presso la Manifattura Tabacchi.

Nuovi posti in arrivo

Il nido d’infanzia Pandiramerino (in via F. Martini 27 b, nel Quartiere 2) aumenta la capienza con nuovi posti. L’offerta del sistema integrato di servizi educativi sarà in prospettiva sempre più ampia e ottimizzata attraverso una riorganizzazione dell’offerta, la costruzione di nuovi nidi e interventi di ristrutturazione grazie anche ai progetti presentati dalla Direzione Servizi tecnici e finanziati con il supporto dei fondi del Pnrr.

I lavori in alcune strutture sono iniziati nel 2023 e parte delle stesse saranno pronte già nell’anno in corso.

I nidi di nuova realizzazione sono quello delle Cascine (pronto nel 2025/26) per un investimento di oltre 2 milioni di euro con 60 posti disponibili e Il Gigante gentile in viale Corsica, disponibile già da quest'anno educativo, con capienza per 60 bambini.

Lavori di riqualificazione, messa in sicurezza e ampliamento, con fondi Pnrr interesseranno i nidi d'infanzia Pandiramerino (724.800 euro), Pollicino (937, 830 euro) e Stregatto (1.819.460 euro) e il Nuovo polo d'infanzia Fortini (1.430.000 euro): in tutte e tre le strutture i lavori sono in corso; il nido lo Scoiattolo (688.640 euro) sarà realizzato invece da luglio 2025 a dicembre 2025, mentre i nidi del Merlo (698.240 euro di investimento), Madama Dorè (530.000 euro) e Lorenzo il Magnifico (730.000 euro) saranno interessati dai lavori e sarà necessario un trasferimento di sede. Verranno infine realizzati i lavori di miglioramento per l’asilo nido Farfalla (400,000 euro) programmati per il 2025/26.

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro