San Mauro a Signa, danneggiamenti al cimitero. Indagano i carabinieri

Il gesto è stato rivendicato con un volantino anonimo come atto di protesta per l'inagibilità di alcuni spazi

Carabinieri (Archivio)
Carabinieri (Archivio)

Signa (Firenze), 2 gennaio 2023 – Una serie di danneggiamenti al cimitero di San Mauro a Signa. I carabinieri stanno indagando sul gesto rivendicato con un volantino anonimo come atto di protesta per l'inagibilità di alcuni spazi in seguito alla dichiarazione di pericolo di crollo dei loculi laterali da parte dei vigili del fuoco. 

Durante i festeggiamenti del Capodanno, ignoti si sono introdotti nell'area cimiteriale, chiudendo con una catena e lucchetto il cancello d'ingresso, e danneggiando la struttura di recinzione che delimitava e sorreggeva un'area pericolante del cimitero. I carabinieri della stazione di Signa stanno vagliando i filmati delle telecamere di videosorveglianza comunale installate nell'area per individuare i responsabili.

Su Facebook il sindaco di Signa Giampiero Fossi, che ieri ha denunciato l'atto vandalico, oggi comunica che "questa mattina i tecnici del Comune sono intervenuti subito per ripristinare i puntelli che sostengono le strutture e le reti per la circoscrizione delle aree in dissesto. Adesso il cimitero è nuovamente aperto e agibile. Per nostra parte, non lasceremo correre su quanto accaduto: chi compie gesti tanto vili deve essere individuato e rispondere di quanto commesso”. 

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro