San Bartolo, si va verso il controllo di vicinato

I residenti della frazione si scambieranno informazioni per migliorare la sicurezza.

San Bartolo, si va verso il controllo di vicinato
San Bartolo, si va verso il controllo di vicinato

La frazione Pian di San Bartolo è pronta per aderire al controllo di vicinato. Il progetto, che consente ai cittadini di scambiarsi informazioni per migliorare la sicurezza nei dintorni della loro abitazione, è stato presentato l’altra sera al Circolo Arci del paese dal sindaco Anna Ravoni (foto) insieme al comandante della Polizia Municipale Alessandro Braschi,con il suo vice Andrea Ticci in un incontro che ha raccolto l’interesse dei partecipanti. Lo strumento prende le mosse dalla delibera comunale che ha istituito 15 aree di intervento. La firma risale al 2020 e dopo il forzato stop dovuto dal Covid, il Comune ha deciso di ripartire con l’attivazione. Il territorio fiesolano ha comunque già un gruppo di vicinato, che è stato attivata su iniziativa privata nel paese di Girone già da qualche anno. Si sta muovendo in questa direzione anche a Pian di Mugnone. L’incontro a Pian di San Bartolo si è concluso con l’adesione al gruppo WhatsApp già esistente di molti dei presenti. Il prossimo passo sarà trovare un referente di zona che, attraverso una veloce catena di rappresentanza, dovrà comunicare con le autorità competenti.

D.G.

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro