Rivoluzione nell’Arciconfraternita D’Afflitto fa un passo indietro Basetti Sani Vettori provveditore

Ieri le elezioni in piazza Duomo. Settanta anni, impegnato da cinquanta, capo di guardia dal 2003. Alla vigilia del voto lettera amara del predecessore: si è fatto da parte dopo le polemiche per alcune scelte.

Rivoluzione nell’Arciconfraternita  D’Afflitto fa un passo indietro  Basetti Sani Vettori provveditore

Rivoluzione nell’Arciconfraternita D’Afflitto fa un passo indietro Basetti Sani Vettori provveditore

FIRENZE

La Misericordia di Firenze ha un nuovo provveditore: Bernardo Basetti Sani Vettori. 70 anni, membro della Misericordia di Firenze dal 1973 e capo di guardia dal 2003. Per alcuni anni, in passato, ha svolto anche il ruolo di cancelliere dell’istituzione. La vigilia dell’elezione è stata però agitata dall’annuncio del suo predecessore, Nicolò D’Afflitto, alla guida dell’Arcicofraternita di piazza Duomo dal 1° maggio del 2022: D’Afflitto non ha chiesto la rafferma, facendosi di fatto da parte. Diversità di vedute con i “conservatori“, alcune scelte da lui prese non condivise (come la chiusura del servizio notturno in piazza Duomo per contenere i costi) sono tra le cause di una amara lettera di saluto ai confratelli.

Dopo un anno, il capitolo D’Afflitto si chiude. E si apre quello di Basetti Sani Vettori.

"E’ per me un grande onore essere stato chiamato a ricoprire questa importante carica che porta con sè una grande responsabilità nei confronti dei nostri Fratelli e delle nostre Sorelle, dei dipendenti e di tutti i fiorentini a cui sono rivolti i nostri servizi e il nostro impegno quotidiano - ha detto appena eletto - e ringrazio per la fiducia ricevuta dal Corpo Generale. Il mio pensiero va a tutte le persone che si trovano in stato di bisogno per ragioni di salute o per difficoltà di ordine sociale o economico".

Il nuovo provveditore già pensa al lavoro che lo aspetta. "La riforma del Terzo Settore ci pone davanti a una grande sfida: saremo chiamati a compiere un profondo rinnovamento istituzionale volto a garantire il proseguimento delle attività svolte dalla nostra Arciconfraternita, nell’interesse di chi da secoli può contare sul nostro contributo di servizio e delle tantissime persone che hanno deciso e che decideranno di dedicare gratuitamente il loro tempo per il prossimo". Basetti Sani Vettori ha rivolto "un particolare sguardo" ai giovani "che hanno moltissimo da dare", e " al personale dipendente, che svolge un ruolo importante per il funzionamento dell’istituzione".

stefano brogioni

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro