Rischia di morire per salvare il cane

Un uomo di 36 anni ha rischiato di annegare nel tentativo di salvare il suo cane entrato in mare. I vigili del fuoco lo hanno soccorso e portato in codice rosso all'ospedale. Fortunatamente entrambi sono stati salvati.

Rischia di morire per salvare il cane
Rischia di morire per salvare il cane

Ha rischiato di annegare in mare nel tentativo di andare a salvare il suo cane che, entrato in acqua, non riusciva a tornare a riva. Poteva trasformarsi in tragedia la classifica passeggiatina in riva al mare insieme all’amico a quattro zampe per un fiorentino di 36 anni che, soccorso, è stato poi portato in codice rosso all’ospedale Versilia. Salvo per fortuna anche il cane. I vigili del fuoco del distaccamento di Viareggio sono intervenuti attorno alle 12,50 sull’arenile della Darsena (in linea con la sede estiva della Croce Verde) per soccorrere un uomo che si era gettato in mare nel tentativo di salvare il suo cane.

Con il mare mosso e onde di due metri, l’animale era stato trascinato a largo ben oltre le boe. La stessa sorte era capitata anche al suo padrone il quale, nel vano tentativo di raggiungere il cane, non riusciva più a riguadagnare la riva. Per fortuna sulla spiaggia si trovava a passare una donna, che ha allertato i soccorsi. In poco tempo i vigili del fuoco sono arrivati con il camion APS e il fuoristrada con la moto d’acqua e in 8 minuti dalla chiamata i due (soccorritori acquatici dei vigili del fuoco) hanno individuato il malcapitato il quale è stato aiutato a tornare a riva. Il 36 enne fiorentino è stato poi affidato in codice rosso alle cure dei sanitari del 118 già presenti sul posto. L’uomo non ha mai perso conoscenza nella subintensiva del Pronto Soccorso: nel tardo pomeriggio le sue condizioni erano migliorate. Per fortuna anche il suo cane era riuscito a raggiungere autonomamente l’arenile.

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro