np_user_4025247_000000
GIOVANNI
Cronaca

L’immondizia si può togliere I maleducati no

Giovanni

Morandi

Quando a Pasqua eravamo rintanati in casa per colpa del covid le strade erano pulite che sembravano uno specchio, per forza non c’era nessuno e la città sembrava incantata. C’è qualcuno che rimpiange quei tempi? Chi li rimpiange alzi la mano. La situazione è un po’ cambiata in questa Pasqua. Mai visti tanti turisti, se il bel tempo ci aiuta saranno giorni da record. Ma naturalmente c’è chi si lamenta, perché altrimenti non sarebbe Firenze. Intendiamoci, non è che non abbiano ragione ma un po’ di pazienza non guasterebbe. Probabilmente oltre all’educazione è questa che manca, un po’ di memoria che ci ricordi come si stava meglio quando si stava peggio. Non è passato molto tempo da quando abbiamo avuto modo di apprezzare come il servizio di rimozione rifiuti sia migliorato rispetto al passato. Merito dei comportamenti e di un servizio più accurato. Naturalmente c’è chi, a ragione, segnala invece che ci sono strade immondezzaio, ad esempio nel rione di Santa Croce e in Oltrarno e danno la colpa ai clienti dei b&b additati come campioni di maleducazione. Può darsi abbiano ragione o no perché non è scritto da nessuna parte che i clienti degli hotel di rango siano esempi di massima civiltà e quelli dei B&b primitivi e selvaggi. La voce di chi protesta è preziosa perché aiuta a fare meglio e ad affrontare il problema in modo più energico. Ma dobbiamo anche guardarci attorno e considerare l’impatto con la quantità di turisti che sono arrivati per queste vacanze di primavera. Probabilmente vanno aggiustate certe modalità del servizio di rimozione rifiuti in modo da intervenire più efficacemente nelle situazioni che verrano segnalate e che richiederanno interventi più frequenti ed efficaci. Basta non si dimentichi che i camion per la rimozione cassonetti servono a portare via i rifiuti non la maleducazione.