L’Estate Fiesolana punta sulle stelle. Grillo, Cristicchi, Saviano: che show

Musica, teatro, danza e cinema: dai primi di giugno a settembre grandi firme in cartellone al Teatro Romano

La comicità di Beppe Grillo, le canzoni di Carmen Consoli, Max Gazzè e Cristicchi, il teatro classico e quello di narrazione, i nuovi spazi scenici dei concerti al tramonto che migrano nelle frazioni. Ed ancora la musica jazz, la classica, la danza e il cinema. Eccola l’edizione 2024 dell’Estate Fiesolana, che quest’anno punta a superare le cento serate fra giugno e settembre. Un’anteprima del cartellone (che sarà ultimato a breve con nuovi appuntamenti) è stata presentata ieri da Claudio Bertini di Prg srl e Gianni Pini di Music Pool, le due associazioni aggiudicatrici del bando del Comune di Fiesole per la gestione della rassegna del Teatro Romano. Ben quarantamila i biglietti staccati l’anno scorso e che i promotori sperano di superare con un cartellone che, per questa edizione, la numero 77, si apre, giocando d’anticipo, già dai primissimi giorni di giugno.

Grande protagonista sarà la musica, declinata in tutte le sue forme. Si parte con tre appuntamenti di jazz: il 6 giugno sarà in concerto la formazione stellare con Calderazzo, Patitucci e Weckl, e si prosegue il 10 e 14 con Young Jazz con Saverio Lanza e "Florence jazz orchestra & Pharoah Sanders project". Per la musica d’autore saliranno sul palco: Carmen Consoli (28 giugno), Simone Cristicchi e Amara (8 luglio) con una omaggio a Battiato, Sergio Cammariere (12 luglio), Mauro Pagani (15 luglio) che omaggia De André, Max Gazze’ (29 luglio). Due gli appuntamenti con la tradizione: il 21 giugno Festa della Musica con la Scuola di Musica di Fiesole e l’esibizione gospel The Pilgrims choir con "Le signorine" e la partecipazione di Alessandro Riccio del 5 luglio, vigilia di San Romolo. Mentre il 21 luglio tocca al gruppo vocale polifonico "Vocal blue trains". Per la scena internazionale jazz, soul e blues con Cory Henry (9 luglio), Dana Al Fardan (17 luglio) e Rufus Wainwright (20 luglio).

E’ variegata anche l’offerta degli spettacoli teatrali. C’è attesa per Beppe Grillo (17 giugno) che, lasciate alle spalle le polemiche dello show del 2017 (poi cancellato per pioggia) torna a Fiesole con "Io sono un altro" ispirato a "uno nessuno e centomila" di Pirandello. Per il Teatro classico ci sono tre appuntamenti: "I Menecmi" da Plauto (26 giugno), "Ifigenia in Aulide" di Euripide (13 luglio) e "Il grande racconto del labirinto "(30 luglio). Spazio quindi al teatro civile e "di narrazione" con Corrado Formigli e Stefano Massini (23 luglio), il filosofo, saggista e psicoanalista Umberto Galimberti (24 luglio) e Roberto Saviano (3 settembre), Massimo Recalcati (19 giugno) e Aldo Cazzullo insieme a Moni Ovadia (23 luglio). A cura del Teatro Pubblico Ligure le 4 serate dedicate alla letteratura di mare : Il corsaro nero con David Riondino (27 giugno); Moby Dick (11 e 18 luglio), Il vecchio e il mare con Roberto Alinghieri (25 luglio). Per i balletti: Danza Estate 2024 (2 luglio) e la Lyric Dance Company il 16 luglio con un omaggio a Amy Winehouse. Confermata la rassegna cinematografica a cura dello Stensen e il Premio Maestri del Cinema.

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro