Intelligenza artificiale e lavoro

Il Festival del Lavoro a Firenze affronterà le sfide del lavoro digitale e dell'intelligenza artificiale con la partecipazione di importanti figure istituzionali e politiche.

Intelligenza artificiale e lavoro

Intelligenza artificiale e lavoro

Finalizzare le prospettive future di un mondo del lavoro tutto al digitale e definire le migliori strategie per affrontare la transizione in atto e rendere sostenibile l’impatto dell’intelligenza artificiale sul mercato. È questo lo spirito che animerà i dibattiti tra i principali protagonisti del panorama istituzionale, politico, economico, imprenditoriale, accademico e sindacale, che si svolgeranno sul palco centrale dell’Auditorium al Festival del Lavoro, in programma a Firenze dal 16 al 18 maggio prossimi. Il programma della 15esima edizione della manifestazione, dal titolo ‘Etica e sicurezza sul lavoro nell’era dell’intelligenza artificiale’, è online sul sito www.festivaldellavoro.it.

Ampio il parterre degli ospiti che alimenteranno il dibattito. A partire dalla premier Giorgia Meloni. Ci saranno anche i ministri Annamaria Bernini (Università e Ricerca), Marina Calderone (Lavoro e Politiche Sociali), Raffaele Fitto (Affari europei, Sud, Politiche di coesione e Pnrr), Alessandra Locatelli (Disabilità), Eugenia Maria Roccella (Famiglia, Natalità e Pari Opportunità), Gennaro Sangiuliano (Cultura), Antonio Tajani (Affari esteri e Cooperazione internazionale), Paolo Zangrillo (Pubblica Amministrazione) e il sottosegretario di Stato alla presidenza del Consiglio dei Ministri, Alessio Butti, che ha la delega sull’intelligenza artificiale. Nonché il viceministro della Giustizia, Francesco Paolo Sisto; il presidente del Pd, Stefano Bonaccini; il segretario di Sinistra Italiana, Nicola Fratoianni e il segretario della Cisl, Luigi Sbarra.

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro