Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
12 giu 2022

Incidente mortale: ragazze gravissime, amici sconvolti. A scuola sostegno psicologico

L’incidente dove è morto Samuele Ignesti: stabili ma in prognosi riservata le giovanissime rimaste ferite. La preside ha organizzato un incontro con i compagni in vista dell’esame di terza media

12 giu 2022
lisa ciardi
Cronaca
I giovani studenti della scuola media Paoli sul luogo dell’incidente. Sotto i resti dell’auto della vittima
I giovani studenti della scuola media Paoli sul luogo dell’incidente
I giovani studenti della scuola media Paoli sul luogo dell’incidente. Sotto i resti dell’auto della vittima
I giovani studenti della scuola media Paoli sul luogo dell’incidente

Firenze, 13 giugno 2022 - Restano gravi ma stabili le condizioni delle due ragazze di 14 e 15 anni di Signa ferite nel terribile incidente stradale di venerdì. E intanto la scuola media Paoli del paese si è mobilitata per sostenere alunne e alunni, sconvolti dall’episodio. Entrambe le adolescenti sono ricoverate all’ospedale di Careggi, in prognosi riservata, in attesa degli sviluppi del loro quadro clinico. Martedì verrà invece effettuata l’autopsia disposta dal Pm Fedele La Terza per provare a chiarire la dinamica del sinistro in cui ha perso la vita Samuele Ignesti, che venerdì era alla guida della sua Mercedes Classe A con a bordo le due amiche. Non è ancora chiaro cosa sia successo e tutte le ipotesi restano valide: un attimo di distrazione, un malore, un ostacolo sulla carreggiata. Si sa solo che il ragazzo, che oggi avrebbe compiuto vent’anni, aveva passato alcune ore insieme al suo migliore amico, andando a trovarlo sul posto di lavoro, in un locale di Artimino, a circa un quarto d’ora da Signa. Visto il legame fra i due ragazzi, Samuele aveva pensato di portare con sé anche la sorella dell’amico stesso e la cugina, che venerdì festeggiavano l’ultimo giorno di scuola, in terza media e prima superiore. Un gelato, qualche risata e quindi la partenza, intorno alle 23.30, per tornare a casa.

La macchina del 19enne distrutta
La macchina del 19enne distrutta

Poi, durante il tragitto verso Signa, la tragedia. Lungo via Cavalcanti, una strada buia, poco trafficata e punteggiata da pini secolari, il ragazzo avrebbe perso il controllo della vettura, finendo contro un albero. L’incidente è avvenuto poco dopo il bivio che porta all’ex fabbrica Nobel, in un punto con alcune curve, subito dopo un lungo tratto dritto. In terra non ci sono segni di frenata e l’impatto è stato terribile.

Le ragazze sono state soccorse dall’auto medica e dalle ambulanze della Pubblica di Signa e di Campi, della Misericordia di Lastra, della Fratellanza popolare di Peretola e ancora dai carabinieri di Signa e dai vigili del fuoco che le hanno estratte dalle lamiere. Samuele invece ha perso la vita sul colpo: per lui non c’è stato purtroppo nulla da fare. La tragedia, oltre a colpire drammaticamente i familiari, ha scosso l’intera comunità. Anche i compagni di classe della quattordicenne, che nei prossimi giorni dovranno affrontare l’esame di terza media, sono ovviamente molto provati. Per questo, la dirigente scolastica, Francesca Bini, ha deciso di organizzare per loro un incontro con gli psicologi oggi pomeriggio.

"Abbiamo deciso di non spostare l’esame per tutta la classe – spiega – perché avrebbe significato prolungare dei momenti difficili. Abbiamo preferito sostenere i ragazzi e aiutarli ad affrontare questa situazione. Se vorranno potranno anche scrivere per le amiche un pensiero e un augurio che esporremo a scuola". Oggi dunque l’incontro e da domani le prove, nelle date previste. Anche se il pensiero sarà inevitabilmente alle amiche, con la speranza di poterle riabbracciare prima possibile.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?