"Fiorentina, cacciato giornalista: chiarire subito a Firenze"

La festa al Viola Park è stata però rovinata da un episodio denunciato da Associazione Stampa Toscana, Ussi e Ordine dei Giornalisti. Il fatto ha visto protagonista il giornalista Francesco Matteini e il dg Joe Barone. "Un giornalista ‘sgradito’ - spiegano - è stato cacciato dal Viola Park dalla Fiorentina nonostante avesse pagato il biglietto". Per Ast, Ussi, Odg è stato "violato anche l’articolo 21 della Costituzione". "Il giornalista Francesco Matteini - ricostruisce una nota delle tre sigle - è stato cacciato mentre stava per assistere alla prima partita della Primavera. Il direttore Joe Barone in persona ha chiesto ad una addetta di accompagnarlo alla porta, nonostante Matteini avesse il diritto di restare visto che aveva pagato regolarmente un biglietto online". Ast, Ussi Toscana e Odg, hanno dato "mandato ai propri avvocati, d’intesa con lo stesso Matteini, per prendere le iniziative legali che il caso richiede, si rivolgono alle istituzioni nazionali e locali, al Coni, alla Federcalcio, alla Lega di serie A, perché intervengano". La Fiorentina, interpellata sull’accaduto, ha preferito non rilasciare nessuna dichiarazione. Sull’episodio è intervenuto il sindaco di Bagno a Ripoli, Francesco Casini. "Sono dispiaciuto per l’accaduto in un giorno speciale. Ho parlato con Matteini che è nostro cittadino e gli ho espresso vicinanza. Allo stesso modo ho parlato con la Fiorentina per capire quanto accaduto e mi metto a disposizione di entrambi per trovare un’occasione di chiarimento".

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro