Terremoto a Marradi, 29 persone ancora senza casa. Cresime celebrate al mercato

Le parole del sindaco Tommaso Triberti: “Una sola chiesa è rimasta agibile. Ci sono danni per 2 milioni di euro”

Le cresime celebrate all'aperto a Marradi (Foto Il Filo)

Le cresime celebrate all'aperto a Marradi (Foto Il Filo)

Firenze, 2 ottobre 2023 - "Sull'alluvione stiamo facendo lavori di somma urgenza per riaprire le strade, ora sono tutte riaperte ma ci stiamo lavorando. Mentre per quanto riguarda il terremoto siamo alla conta dei danni, al momento la stima è di 2 milioni di euro, le verifiche non sono ancora finite, ci sono 29 persone evacuate e sono ancora senza un tetto sulla testa". Lo ha detto il sindaco di Marradi (Firenze) Tommaso Triberti, a margine di una conferenza stampa. "Penso poi alle chiese: ne è rimasta solo una agibile e ieri hanno fatto le cresime in un mercato allestendo una struttura in una situazione di emergenza - ha aggiunto -. Stiamo vivendo tutta una serie di emergenze e criticità che rendono questa giornata ancora più importante". Sui contraccolpi economici Triberti ha parlato anche di "molti castagneti che sono stati colpiti" per l'alluvione "e la produzione dei marroni sarà molto inferiore rispetto a quello che era".