Camminata solidale per i lavoratori ex Gkn in sciopero della fame

Partirà dall’abbazia di San Miniato al Monte per arrivare in piazza Indipendenza

Una manifestazione della Gkn (Foto Germogli)

Una manifestazione della Gkn (Foto Germogli)

Firenze, 12 giugno 2024 – Camminata di solidarietà per i lavoratori della ex Gkn in sciopero della fame organizzata dalla Comunità dell’Isolotto e dalla Comunità delle Piagge con la partecipazione di padre Bernardo Gianni e di altre espressioni della chiesa fiorentina e della cittadinanza. Si intitola "Lavoro e futuro, camminiamo insieme per non stare fermi" l’iniziativa in programma per venerdì 14 giugno alle 17.30 con ritrovo all'abbazia di San Miniato al Monte. La camminata si concluderà in piazza Indipendenza, nel luogo in cui sono in sciopero della fame i lavoratori della Gkn che rivendicano i loro diritti. Nell'invito gli organizzatori citano un passo del Levitico: “Non opprimerai il tuo prossimo, non gli ruberai ciò che è suo; il salario dell’operaio al tuo servizio non ti resti in mano la notte fino al mattino” (19:13).

Si legge nell'invito: "Camminiamo insieme perché quello che accade ai lavoratori e alle lavoratrici della ex-GKN riguarda tutta la città e il territorio, riguarda il modo in cui si intende il lavoro, il rapporto con la natura e il futuro. Camminiamo insieme da San Miniato a piazza Indipendenza perché quello che accade ai lavoratori e alle lavoratrici della ex-GKN non resti nel silenzio, nell’indifferenza, nell’immobilismo. Siamo preoccupati per lo scorrere dei giorni che mettono ancor più alla prova quei lavoratori che stanno facendo lo sciopero della fame a supporto di una vertenza collettiva che va avanti da oltre 34 mesi e a tutti loro esprimiamo il nostro sostegno e la nostra vicinanza. Camminiamo per sostenere la richiesta che vengano pagati gli stipendi (sono senza stipendi da 5 mesi) e per chiedere alle istituzioni e a tutti i soggetti del territorio coinvolti di dare concretezza alla richiesta di legge regionale, al progetto di reindustrializzazione, all’azionariato popolare. Camminiamo insieme perché tutti facciano passi concreti".