Botteghe della salute. Il progetto in partenza dall’inizio di marzo

A Calenzano parte il progetto "Botteghe della salute" per facilitare l'accesso ai servizi sanitari tramite l'informatizzazione, coinvolgendo i giovani del Servizio civile nazionale. Gli incontri si terranno in diverse sedi del Comune per assistere anche la popolazione anziana.

Al via il progetto "Botteghe della salute", in collaborazione con Anci Toscana, con il coinvolgimento dei giovani del Servizio civile nazionale. Grazie all’iniziativa sarà possibile consultare il proprio fascicolo sanitario elettronico, prenotare visite mediche, esami e cambiare il medico, modificare la fascia economica per i ticket sanitari, utilizzare il sistema PagoPA, attivare abbonamenti elettronici di Autolinee Toscane, accedere a tutti i servizi online del Comune, richiedere informazioni sull’attivazione della tessera sanitaria elettronica, prenotare il rilascio dello SPID in Comune. Il Comune attiverà il servizio a partire dal 6 marzo: il mercoledì dalle 9 alle 12 nella sede del circolo in piazza a Le Croci, il giovedì dalle 17,30 alle 19,30 nella sede di Sale in Zucca (via Sarti, 6) a Settimello, il venerdì dalle 9 alle 12 in via di Gricciano a Legri, presso la cooperativa di comunità Allegria, il lunedì, il martedì e il giovedì dalle 8,30 alle 13 allo Sportello del cittadino in Comune. "Oltre a offrire tutta una serie di opportunità legate all’informatizzazione nell’ambito sanitario- spiegano gli assessori all’Innovazione digitale Damiano Felli e alle Politiche sociali Stefano Pelagatti - andiamo nelle zone dove i cittadini possono avere più difficoltà ad accedere ai servizi e ad assistere una fascia della popolazione più anziana, che può avere più necessità di prestazioni sanitarie, ma anche maggiori difficoltà nell’utilizzo di strumenti informatici".

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro