L’area Mercafir
L’area Mercafir

Firenze, 30 giugno 2020 - E' andato deserto, quindi senza partecipanti che abbiano presentato offerti ufficiali di acquisto, il bando di gara pubblico scaduto di ieri e indetto nei mesi scorsi dal Comune di Firenze, per la messa in vendita dei terreni della zona Mercafir, dove da tempo l'amministrazione comunale aveva immaginato che si potesse costruire un nuovo stadio di calcio.

I tecnici di Palazzo Vecchio hanno ufficializzato come il bando pubblico per i terreni dell'area Mercafir non abbia visto la partecipazione di alcun soggetto e, dunque, adesso starà all'amministrazione comunale di Firenze decidere se procedere a un secondo bando di gara, magari con una possibile nuova valutazione dei prezzi dei terreni stessi.

Da ricordare come il 5 marzo scorso il proprietario della Fiorentina, Rocco Commisso, aveva fatto sapere attraverso un comunicato stampa pubblicato sul sito ufficiale viola, come il club non avrebbe partecipato al bando d'asta dei terreni nella zona Mercafir perché a suo avviso le condizioni finanziarie e contrattuali della gara d'appalto non rispondevano alle esigenze da richieste per una possibile costruzione di un nuovo stadio su quell'area di Firenze. Ovvero tempi rapidi, costi ragionevoli e controllo totale del progetto di costruzione e gestione del neo impianto calcistico.