Alla Pergola rilettura dell’Iliade e dibattito sull’afro-discendenza

A Firenze, Alessio Boni e Iaia Forte interpretano una nuova versione dell'Iliade di Omero al Teatro della Pergola. Incontro con l'attore Haroun Fall sull'inclusione nel mondo dello spettacolo in Italia.

Alla Pergola rilettura dell’Iliade e dibattito sull’afro-discendenza

Alla Pergola rilettura dell’Iliade e dibattito sull’afro-discendenza

Un invito a specchiarsi nella poesia di Omero e nella guerra di tutte le guerre. Alessio Boni (nella foto) e Iaia Forte sono i protagonisti di una nuova riscrittura di un classico della letteratura mondiale: l’Iliade di Omero. "Iliade. Il gioco degli dèi di Francesco Niccolini, con la drammaturgia di Roberto Aldorasi, Alessio Boni, Francesco Niccolini e Marcello Prayer – il Quadrivio all’origine sia dei "Duellanti" da Conrad sia di "Don Chisciotte" da Cervantes –, arriva al Teatro della Pergola da oggi al 3 marzo (ore 21, giovedì ore 19 e domenica ore 16). Oggi (ore 17), in occasione della ’prima’, nel Saloncino ‘Paolo Poli’, è in programma un incontro con l’attore italo-senegalese Haroun Fall, tra gli interpreti dello spettacolo, che condividerà la sua esperienza nel settore e approfondirà la questione della rappresentazione dell’afro-discendenza nel mondo dello spettacolo in Italia.

Ingresso libero con prenotazione su http://tinyurl.com/incontroharounfall.

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro