ALESSANDRO LATINI
Cronaca

Fiorentina, la lettera di Commisso. Ferrari promosso dg, a Pradè l'area sportiva

Il presidente della Fiorentina torna a parlare dopo i giorni difficili della scomparsa di Joe Barone. Nessuno scossone, si va avanti nel solco della continuità con Alessandro Ferrari promosso direttore generale e Daniele Pradè che rimane il direttore sportivo con l'aiuto di Burdisso

Alessandro Ferrari, nuovo dg della Fiorentina

Alessandro Ferrari, nuovo dg della Fiorentina

Firenze, 15 aprile 2024 - Rocco Commisso torna a farsi sentire da New York e questa mattina ha inviato una lettera al mondo Fiorentina, letta durante la trasmissione 'Buongiorno Viola Park' in onda sui canali del club. Nella lettera del patron viola è stata certificata la promozione di Alessandro Ferrari come nuovo direttore generale della Fiorentina. E' dunque lui il sostituto del compianto Joe Barone. Daniele Pradè resta direttore sportivo. "Mi dispiace non essere presente ma lo sarò nei prossimi giorni - scrive Commisso -. Oggi ho voluto in ogni caso farvi sapere come affronteremo i prossimi impegni. Non sarà facile senza la persona che guidava tutto e tutti e che mi faceva sapere come andavano le cose. Joe Barone rimarrà per tutti noi una persona cara e indimenticabile e penso che l'affetto mostrato in questi giorni sia la prova di quante persone gli volevano bene. Ora dobbiamo andare avanti e affrontare le sfide sportive e aziendali. Per questo motivo ho deciso di mantenere le mie regole e abitudini: famiglia e fiducia, continuità e sostegno. Faccio questo in Mediacom da tanti anni. Siamo come una famiglia. Quando ho dovuto sostituire qualcuno ho sempre cercato di dare continuità alle mie scelte. E lo farò anche ora, dando continuità a chi era in azienda: Alessandro Ferrari diventerà direttore generale, mentre Daniele Pradé sarà direttore sportivo. Entrambe persone che conosco da quando sono arrivato e che adesso avranno responsabilità maggiore. Avranno il mio appoggio totale e dovranno lavorare bene. Ci attendono traguardi importanti, davanti i calciatori ma dietro tutti noi e tutti voi". Commisso guarda anche oltre. "Si vince e si perde tutti insieme: donne e uomini hanno importanti obiettivi da raggiungere. La Primavera ha riportato a casa la Coppa Italia. Abbiamo il Viola Park che funziona bene, ma dovrà funzionare ancora meglio, per i nostri tifosi e i nostri partner. Abbiamo acquistato anche nuovi parcheggi: una volta ultimati il costo totale del Viola Park sarà di quasi 130 milioni e sarà sicuramente il centro sportivo più grande d'Italia e uno dei più grandi d'Europa. Poi ci sono tanti altri temi: stadio, tramvia, diritti televisivi, decreto crescita. Tutti argomenti che porteremo avanti col nostro stile, essendo trasparenti, diretti e senza promesse che sappiamo di non poter mantenere. Faremo tutto cercando di rispettare la sostenibilità. Stiamo crescendo ma la differenza con i grandi club è ancora ampia. A differenza di tanti di loro però noi avremo sempre i conti in ordine e non avremo mai problemi con la Figc, con la Lega e con le associazioni sportive internazionali". Alessandro Latini

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro

Continua a leggere tutte le notizie di sport su