Campi Bisenzio, Fabio Canino e Andrea Muzzi in scena con “Trovatene uno bravo”

La sera del 3 febbraio al Teatrodante Carlo Monni

Fabio Canino e Andrea Muzzi

Fabio Canino e Andrea Muzzi

Firenze, 2 febbraio 2024 – Fabio Canino e Andrea Muzzi nella commedia “Trovatene uno bravo” alle prese con la crisi di mezza età. I due attori nello spettacolo con la regia di Andrea Bruno Savelli tra perdita di certezze e nuove consapevolezze, alla disperata ricerca della risposta alla domanda “sono felice?”. Sul palco due uomini alle prese con le preoccupazioni del quotidiano di chi ha paura di invecchiare e di non avere più uno spazio nella società contemporanea, di chi vive la smania di mostrarsi sempre più giovane con l’incapacità di ascoltare preferendo parlare ed esprimere un’opinione a tutti i costi, tutto inserito in una cornice tragicomica che ha l’obiettivo di smontare tutto attraverso la risata, all’insegna della satira per riflettere su temi più che mai attuali. Saranno Fabio Canino, attore, scrittore e conduttore acclamato, e Andrea Muzzi, attore e regista, i protagonisti di “Trovatene uno bravo” con la regia di Andrea Bruno Savelli da un’idea di Andrea Muzzi, in programma sabato 3 febbraio alle ore 21 al Teatrodante Carlo Monni di Campi Bisenzio (piazza Dante 23). Le attività del Teatrodante Carlo Monni sono a cura di Fondazione Accademia dei Perseveranti con la collaborazione e il sostegno di Regione Toscana, Comune di Campi Bisenzio, Chiantibanca, Unicoop Firenze (info e prezzi www.teatrodante.it). Che forma ha la vita? Quella del ferro di cavallo! Ai due lati estremi si trovano il giovane e l’anziano. Il primo è pieno di speranza, l’anziano invece è rassegnato. È nella curva a metà che l’uomo sbanda. Si chiama crisi di mezza età. La vita scorre troppo veloce, con una sola consapevolezza, hai perso tutte le tue certezze. È così che si sente Andrea; un uomo incapace di invecchiare e di guardarsi dentro, completamente perso. Decide perciò di rivolgersi ad uno psicologo, che sappia fargli ritrovare i punti cardinali in quel sentiero buio in cui si sta dimenando. Ma le risposte dello psicologo lo gettano ancor più nella confusione. I due si incontrano e scontrano in questa commedia divertentissima e tagliente, una montagna russa, tra botte ormonali e visite dall’urologo, alla disperata ricerca di una risposta all’atavica domanda: «Sono felice?». Biglietti e ingressi. Biglietti stagione di prosa (disponibili presso la biglietteria del teatro e sul circuito Ticketone) . Platea e palchi platea: intero 23,50 euro, ridotto under 18, over 65, studenti fino a 26 anni 20 euro, soci Coop e Chianti Mutua 21 euro. Palchi I ordine: intero 18 euro, ridotto under 18, over 65, studenti fino a 26 anni 15,50 euro, soci Coop 15 euro. Palchi II ordine: intero 13,50 euro, ridotto under 18, over 65, studenti fino a 26 anni 11,50 euro, soci Coop 11. Ingresso last minute (dalle 20.50 della sera dello spettacolo su posti non prenotati) 17.50 euro platea, 13,50 euro Palchi I ordine.

Maurizio Costanzo 

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro