Benzina (Ansa)
Benzina (Ansa)

Roma, 23 ottobre 2021 - Prezzi benzina, gioie e dolori. Continuano a salire i costi del carburante. Nelle ultime settimane si è assistito a una notevole impennata non solo di diesel e verde, ma anche del metano. Carburante che fino a questo momento era stato al riparo da innalzamento dei costi. Un "carburante rifugio" che adesso invece vede lievitare il prezzo con le inevitabili ripercussioni.

Prezzi benzina a Firenze: dove si risparmia, ecco la mappa

Stangata carburanti, "Servono interventi, così non si va avanti"

Sia sui consumatori, che devono sborsare di più per spostarsi, sia per l'economia. Carburante a costi più alti significa costi più alti di tanti prodotti. E in vista del Natale la situazione appare dunque incerta. Molti beni di consumo per le Festività potrebbero vedere, a cascata, un innalzamento dei prezzi.

Andamento dei prezzi

A partire da gennaio 2021 per arrivare a settembre 2021, il prezzo della benzina al litro è aumentato di circa venti centesimi, come riporta il ministero dello Sviluppo Economico nelle sue tabelle. In particolare, a gennaio 2021 la benzina costava 1,46 euro al litro mentre il prezzo medio di agosto 2021 è stato di 1,66 euro. Un aumento consistente e sensibile che i consumatori vedono direttamente all'ingresso dei distributori, sui tabelloni segnaprezzi. Stessa sorte è accaduta al gasolio per auto, il cui prezzo medio a gennaio 2021 era di 1,33 euro al litro mentre ad agosto 2021 è arrivato a 1,51 euro.

In provincia di Pistoia un distributore senza rincari

Andamento dei prezzi del diesel dal 1996 a oggi

Caro benzina, come risparmiare? I consigli utili

Costo benzina settembre e ottobre

Il rilevamento del Mise arriva fino ad agosto, ma altri siti monitorano in tempo reale la situazione sfruttando gli open data. Il sito fabiosdisconzi.com indica che al 20 settembre il prezzo medio della benzina verde al litro era di 1,66 euro, mentre il 19 ottobre era già tendenzialmente salita fino a 1,73 euro. Sempre il 20 settembre, il gasolio self service era a 1,51 euro al litro, salito poi a 1,60 il 19 ottobre. Un'impennata sensibile visibile anche attraverso i grafici. L'inizio inesorabile della salita del prezzo della benzina verde è avvenuto in ottobre per poi continuare a salire con regolarità fino a oggi. Secondo prezzibenzina.it attualmente il prezzo medio del diesel è 1,64 euro al litro, mentre quello della verde 1,78. Entrambi i prezzi sono in tendenza a salire. 

I prezzi della benzina verde dal 1996 a oggi

Quanto costa il metano

Ancora più clamoroso l'aumento del metano, avvenuto molto rapidamente nell'ultimo mese. Il metano costava tendenzialmente 1,03 euro al distributore il 20 settembre ed è arrivato a 1,62 un mese dopo. Un problema serio, tanto che i pochi distributori che hanno ancora contratti con prezzi bloccati fino al 2023 vengono presi d'assalto rispetto a quelli che hanno dovuto adeguare rapidamente i prezzi al mercato. Ecco perché il metano è così rincarato

Il caso di Livigno

La vera isola felice in Italia in questo momento resta Livigno. La località in provincia di Sondrio è in regime extradoganale e quindi è esente dall'Iva. Attualmente, secondo prezzibenzina.it a Livigno la benzina verde cosa tendenzialmente 1,11 euro al litro. Mentre il diesel è a 1,03 euro al litro. 

Prezzi benzina Toscana

Attualmente in Toscana il diesel al self service viaggia su una media di 1,30 / 1,50 euro al litro, con punte di 1,58. La benzina verde, sempre al self service, viaggia intorno a 1,67 euro al litro con punte di 1,71. 

Costi distributori autostrada

Questi i prezzi sulle autostrade comunicati dai gestori all'Osservatorio prezzi del ministero dello Sviluppo economico ed elaborati dalla Staffetta, rilevati alle 8 della mattina di venerdì 22 ottobre: benzina self service 1,835 euro/litro (servito 1,973), gasolio self service 1,715 euro/litro (servito 1,921), Gpl 0,911 euro/litro, metano 0,914 euro/kg, Gnl 1,744 euro/kg.