Covid Toscana, vaccini: tocca a over 80, insegnanti e forze armate. Ecco la seconda fase

La presentazione del piano, illustrato dal presidente della Regione Eugenio Giani

L'allestimento del Mandela Forum (New Press Photo)
L'allestimento del Mandela Forum (New Press Photo)

Firenze, 7 febbraio 2021 - Il piano vaccinale della Toscana contro il covid va avanti. E' pronta a partire la seconda fase che dovrebbe, il condizionale è d'obbligo, ma anche la speranza lo è, portare a un'immunità della Toscana stessa. Il giorno x è domenica 14 febbraio, quando cominceranno le nuove vaccinazioni per over 80, insegnanti, personale scolastico, forze armate. Con tutte le cautele del caso ovviamente, anche perché è necessario che la fornitura di vaccini prosegua senza intoppi e sia alimentata in maniera regolare.

LA GUIDA AL VACCINO: FASE 2, QUANDO E COME CI SI PRENOTA

Covid Toscana, tutti gli aggiornamenti sul contagio

Vaccini agli over 80

Il presidente della Regione Eugenio Giani ha illustrato il piano, che prevede vaccini sia per gli over 80 che per una serie di categorie sensibili. Dopo gli operatori sanitari, per i quali la somministrazione di vaccini va avanti, adesso tocca agli over 80, che saranno vaccinati dai medici di famiglia, e agli insegnanti e il personale scolastico, le forze dell'ordine, le forze armate. 

La percentuale dei positivi sul totale dei tamponi svolti

image

Over 80, alleanza con farmacie e medici di famiglia

"La prima categoria coinvolta nella seconda fase della campagna vaccinale, che partirà il 14 febbraio, sarà quella degli over 80, con vaccini Pfizer e Moderna - dice Giani -. Il piano prevede una 'santa alleanza' con i medici di famiglia, con i quali abbiamo sottoscritto un'intesa e che avranno un ruolo determinante, e con i farmacisti, perché la farmacia è il luogo in cui depositeremo i vaccini dove i medici li preleveranno. E' una rete integrata che vede un'interazione tra il sistema sanitario pubblico, i medici di famiglia e le farmacie".

Bollettino covid Toscana 6 febbraio: 708 nuovi casi

Le altre categorie subito vaccinate: insegnanti e forze armate

La vaccinazione dei lavoratori della scuola, delle forze armate, di polizia, del personale carcerario, dei detenuti e i lavoratori di altri servizi essenziali della Toscana, con età inferiore ai 55 anni avverrà con dosi Astrazeneca. Queste categorie saranno vaccinate in sedi specifiche, dette hub

Il calendario: ecco chi parte il 14 e chi il 15 febbraio

Domenica 14 febbraio scatteranno le vaccinazioni per insegnanti, personale scolastico, forze dell'ordine e forze armate. Per loro ci saranno gli hub. Il 15 febbraio parte la vaccinazione agli over 80 tramite i medici di famiglia. 

Grafico: ecco le 49 sedi vaccinali

Le sedi di somministrazione: 13 grandi hub

In Toscana, ha aggiunto Giani, saranno attivati "13 grandi hub, a cominciare da Firenze con il Mandela Forum. Ma avremo anche una seconda e una terza fascia di luoghi intermedi, 350 per l'esattezza, che potranno subentrare nella fase di somministrazione del vaccino". Migliaia i vaccini al giorno che saranno somministrati. Solo al Mandela Forum si parla di tremila vaccini al giorno. "Nelle prossime settimane saranno completate le somministrazioni del vaccino ai sanitari e alle Rsa, per poi partire con gli over 80 e con la fase due del piano che consentirà di "ritrovare una luce oltre il tunnel", ha detto Giani.

Mandela Forum: venti box per i vaccini

Ecco i numeri del Mandela Forum, che da palazzo dello sport diventa hub vaccinale. Ci sarà uno spazio di 2.500 metri quadrati al piano terra del palazzetto dove sono stati predisposti 20 box di 3 metri per 2 in cui verranno effettuate le vaccinazioni, una zona accoglienza e informazioni con 6 postazioni, una zona stazionamento post vaccino (con 6 postazioni) che servirà anche a prenotare l'appuntamento per il richiamo. L'accesso alla struttura sarà da piazza Berlinguer attraverso un percorso dedicato e separato da quello di uscita.

Vaccini, il calendario della distribuzione

La distribuzione dei vaccini

"Immunità di gregge a settembre"

"Oggi possiamo annunciare che inizia la seconda fase della campagna vaccinale, è il nostro regalo di San Valentino", dice Giani e l'obiettivo è "arrivare all'immunità di gregge, utilizzando i mesi estivi in cui sappiamo che il vaccino può essere somministrato in una fase in cui la pandemia rallenta, per poi arrivare a fine settembre con un altissimo numero di persone vaccinate".

Nuovo portale per prenotare il vaccino

Questa nuova fase della campagna inserita nel piano nazionale e nel programma regionale di vaccinazione anti Covid, prevede punti vaccinali per gli under 55, una nuova veste del portale prenotavaccino.sanita.toscana.it, e un nuovo portale per i medici di famiglia dedicato agli over 80.

"Da qui a maggio altri momenti difficili"

"Abbiamo da fare un lavoro importante e tutti abbiamo collaborato come una grande squadra - ha sottolineato Giani - Da qui a maggio ci saranno mesi ancora problematici, con i contagi, con i focolai, con i passaggi da zone arancioni a gialle, ma sappiamo che con l'arrivo del caldo la situazione dovrebbe tranquillizzarsi".

"Prenotazioni aperte in base alle forniture"

"Le parole d'ordine della campagna sono unità e flessibilità per adattarsi ad ogni esigenza", sottolinea l'assessore regionale alla sanità, Simone Bezzini. "Entro poche settimane porteremo a compimento la fase 1 rivolta al mondo sanitari o- spiega l'assessore - poi apriremo il filone degli under 55 con AstraZeneca che potranno prenotarsi sul portale online come i sanitari. Le agende saranno aperte sulla base delle disponibilità delle fornitura che ad oggi non sono elevatissime".