Firenze, 12 marzo 2020 - Coronavirus, la Toscana affronta l'emergenza, dopo il nuovo decreto governativo che chiude locali e ristoranti, lasciando aperti supermercati, farmacie, edicole e tabacchi. Segui qui sotto la diretta. Intanto, l'emergenza coronavirus fa riscoprire il piacere di cucinare insieme: INVIACI LA TUA RICETTA: LA PUBBLICHEREMO - Raccolte fondi e iniziative benefiche per gli ospedali.

Firenze, chiuso l'aeroporto

Ore 22.20 - Il ministero dei trasporti e delle infrastrutture ha disposto la chiusura di sei aeroporti, uno dei quali è quello di Firenze

Pistoia, 11 ricoverati

Ore 20.31 - Sono 11 le persone ricoverate tra Pistoia e provincia - LEGGI L'ARTICOLO

Traffico dimezzato negli aeroporti di Firenze e Pisa

Ore 20.09 - Nei primi 11 giorni di marzo, gli aeroporti di Firenze e Pisa hanno perso circa il 53% del traffico.

Livorno, sospesa attività Accademia Navale

Ore 20-05 - Livorno ha due nuovi casi di coronavirus nella giornata di giovedì. La città vede fermarsi intanto una delle sue istituzioni, l'Accademia Navale - LEGGI L'ARTICOLO

Sei casi in più in provincia di Massa Carrara

Ore 20.04 - Sono sei i nuovi casi in provincia di Massa Carrara - LEGGI L'ARTICOLO

Il nuovo farmaco che allevia i danni polmonari è in arrivo anche in Toscana

Ore 19.05 - Via libera della Regione al ‘Tocilizumab’ prodotto dall'azienda farmaceutica Roche e inviato gratuitamente alle regioni che lo richiedano.

Sono 44 i nuovi casi

Ore 18.01 - Nella giornata di giovedì 12 marzo sono stati in tutto 44 (12 in meno rispetto al giorno precedente) i nuovi tamponi risultati positivi al test per il Coronavirus eseguiti nei tre laboratori di virologia e microbiologia delle tre aziende ospedaliero universitarie della Toscana.

Ad oggi sono complessivamente 364 i tamponi risultati positivi al test del Coronavirus Covid-19.

Questa la suddivisione per provincia di segnalazione: 86 Firenze, 43 Pistoia, 25 Prato (totale Asl centro: 154), 49 Lucca, 40 Massa Carrara, 34 Pisa, 16 Livorno (totale Asl nord ovest: 139), 16 Grosseto, 41 Siena, 14 Arezzo (totale sud est: 71). Ad oggi sono 2 i casi di guarigione virale (negativizzati), 5 i casi clinicamente guariti e 5 i deceduti (a confermare se la morte vada imputata al virus dovrà essere l'Istituto superiore di sanità). Sono, quindi, 352 quelli attualmente positivi. Dal 1° febbraio a oggi, sono in tutto 3165 i tamponi eseguiti nei tre laboratori. Dal monitoraggio giornaliero sono 5.775 le persone in isolamento domiciliare, di cui 2.675 prese in carico attraverso i numeri dedicati, attivati da ciascuna Asl. Sono 2.163 persone nella Asl centro (Firenze - Empoli - Prato - Pistoia), 221 persone nella Asl nord ovest (Lucca - Massa Carrara - Pisa - Livorno) e 291 nella sud est (Arezzo - Siena – Grosseto).

Accordo, 2mila posti letto 

Ore 17.56 - Almeno 2mila posti letto, ricavati dall'utilizzo di hotel, residence ed agriturismi attualmente vuoti, saranno riservati dalla Regione Toscana per ospitare persone affette da Coronavirus poco sintomatiche o in via di guarigione, liberando così posti negli ospedali senza far tornare nelle proprie abitazioni i pazienti prima della totale negativizzazione ed evitare contagi dei loro familiari. Lo prevede un accordo siglato oggi tra la Regione Toscana e le associazioni categoria.

Lucca, muore un 77enne

Ore 17.17 - Un uomo di 77 anni, positivo al coronavirus e già sofferente di altre patologie è morto oggi all'ospedale SAn Luca di Lucca.

image

Chiusi i parchi cittadini a Firenze e Empoli

Ore 15.41 - Firenze chiude tutti i parchi cittadini. Analogo provvedimento a Empoli - LEGGI L'ARTICOLO PER FIRENZE / PER EMPOLI

Pontedera, Piaggio chiusa tre giorni

Ore 15.14 - La fabbrica e gli uffici della Piaggio a Pontedera rimarranno chiusi tre giorni venerdì 13, sabato 14 e domenica 15 marzo. Giorni che serviranno per implementare le misure di sicurezza. Il gruppo «si è attivato fin da subito per recepire le prescrizioni disposte dal Governo italiano, introducendo inoltre aggiuntive precauzioni sanitarie al fine di preservare la sicurezza dei propri dipendenti» precisa una nota

Quaresima, la meditazione va in streaming

Ore 15.04 - Durante l'emergenza Coronavirus la Quaresima va online perché #ilvangelononsiferma: da oggi, ogni giovedì fino al 2 aprile, la meditazione quaresimale del cardinale Giuseppe Betori, arcivescovo di Firenze sarà trasmessa in streaming alle 18 sui siti di Toscana Oggi e della diocesi di Firenze e sulle frequenze di Radio Toscana alle 19,30.

Unicoop dona 15mila litri di gel disinfettante

Ore 15.02 - Sono oltre quindicimila i litri di gel alcolico igienizzante mani per gli ospedali toscani che Unicoop Firenze donerà alla Regione Toscana per sostenere la sanità impegnata in questo momento nell'emergenza Coronavirus. Nei prossimi giorni verranno consegnati alla Regione Toscana 15.875 litri di gel, fra taniche da 5 litri e flaconi da un litro, per un valore di circa 100.000 euro. La Regione utilizzerà il gel secondo le necessità nei diversi presidi ospedalieri.

Coppia positiva all'Isola del Giglio

Ore 14,40 - Due cittadini non residenti, attualmente soggiornanti in località Giglio Campese, sull'Isola del Giglio, "da giorni in isolamento domiciliare fiduciario sono risultati positivi al Covid-19". Lo rende noto il sindaco di Isola del Giglio, Sergio Ortelli, dopo aver ricevuto la comunicazione dal dipartimento di prevenzione dell'Azienda Asl Toscana sud est. (ARTICOLO)

​Firenze, pulizie speciali per panchine e giochi dei bambini 

Ore 14.35 - Saranno puliti i giochi dei bambini nei parchi e le panchine

 

Firenze, sospeso servizio notturno della tramvia nei fine settimana

Ore 14.15 - A Firenze sospeso il servizio notturno della tramvia nei fine settimana. Il venerdì e il sabato la tramvia concluderà il servizio alle 00.30 anziché alle 2.

Il sindaco di Castelfiorentino gira con il megafono e manda tutti a casa

​Intervista a due edicolanti

image

Lasciano Vicenza per raggiungere la seconda casa a Montalcino, denunciata coppia

Ore 12,59 - Hanno lasciato Vicenza per andare in vacanza nella loro seconda casa a Montalcino ma sono stati sorpresi e denunciati dai carabinieri per il mancato rispetto del decreto sull'emergenza coronavirus. Due coniugi vicentini settantenni sono stati trovati a passeggiare nel centro storico di Montalcino e al controllo dei militari non hanno saputo giustificare la propria presenza nel borgo del celebre vino Brunello

Trovano pub aperto. Licenza sospesa

Ore 12,45 - In Valdelsa i carabinieri di Poggibonsi hanno trovato ieri sera un pub aperto dopo le 18. Il titolare è stato invitato dai militari a chiudere il locale e verrà segnalato per la sospensione della licenza come previsto per questi casi

Esce dalla quarantena per fare una passeggiata. Guai per una donna

Ore 12,38 - Una donna 39enne della Valdichiana senese, sottoposta a un'ordinanza sindacale di isolamento fiduciario precauzionale domiciliare, con sorveglianza sanitaria attiva, è stata sorpresa dai carabinieri a passeggiare in strada

A Firenze vince il silenzio ma qualcuno corre sui lungarni

Ore 11,53 - Vince il silenzio a Firenze, ma c'è pure chi corre sui lungarni, forse ancora ignaro delle nuove disposizioni per l'emergenza coronavirus. Poche certo le auto in giro, ancora meno passeggeri sugli autobus che viaggiano praticamente vuoti, e chi cammina per strada lo fa per raggiungere l'ufficio o andare a far presto la spesa, per cercare di evitare le code all'ingresso dei negozi che si formano già alle 7.30 per l'obbligo di rispettare le distanze di sicurezza.

Il videodiario del vicedirettore Piero Fachin

image

Anche la pesca in crisi 

Ore 11.22 - "Anche la pesca affonda. Dopo i fiori un altro pilastro dell'economia agricola della costa toscana è in profonda difficoltà. Le limitazioni della movimentazione di persone e merci stanno facendo diminuire le vendite e stanno azzerando le attività di ittiturismo e pescaturismo in tutta la Toscana. In crisi 90 equipaggi viareggini che da soli valgono un quarto dei 25 milioni di fatturato prodotto dal comparto in tutta la regione". A lanciare l'allarme è Coldiretti Lucca che registra "un pericoloso ridimensionamento della domanda sui mercati interni ed esteri, anche per la preoccupazione che possano essere messi in quarantena i componenti dell'equipaggio delle flotte".

I dati del coronavirus in Toscana

Ore 10.34 - Ad oggi sono complessivamente 320 i tamponi risultati positivi al test del Coronavirus Covid-19. E nella giornata di ieri  ci sono stati tre  morti: un anziano di 87 anni di Mulazzo (Massa Carrara), che aveva una struttura alberghiera a Pontremoli (Massa Carrara); l'uomo, ricoverato all'ospedale di Massa, era stato uno dei primi a risultare positivo. Un anziano di 86 anni di Villafranca in Lunigiana (Massa Carrara) e un 80enne che era ricoverato da ieri (10 marzo) nel reparto di Malattie infettive dell'ospedale di Lucca  ed era affetto da patologie pregresse. Questa la suddivisione per provincia di segnalazione: 71 Firenze, 32 Pistoia, 21 Prato, 43 Lucca, 40 Massa Carrara, 34 Pisa, 16 Livorno, 12 Grosseto, 37 Siena, 14 Arezzo. Ad ora sono 2 i casi di guarigione virale (negativizzati), 3 i casi clinicamente guariti e quattro deceduti. Sono quindi 314 quelli attualmente positivi. 

ECONOMIA E CORONAVIRUS: RIVEDI IL NOSTRO FORUM - I CONSIGLI DI MEDICI E ESPERTI: RIVEDI IL NOSTRO FORUM - DECALOGO ANTI BUFALE 

Lo fermano per un controllo e lui tossisce in faccia a un agente

Ore 11.10 - Infastidito per essere stato fermato per un controllo, ha tossito in faccia ad un agente di polizia. E' successo a Pontedera. I poliziotti della squadra volanti stavano effettuando i controlli sugli spostamenti dei cittadini previsti dai decreti emanati per l'emergenza Covid-19, quando hanno fermato un 49enne italiano, residente a Calcinaia.

Juventus, Rugani positivo

Il calciatore della Juventus Daniele Rugani, originario della provincia di Lucca, è risultato positivo al coronavirus - LEGGI L'ARTICOLO

Conte annuncia nuove misure: chiusura di tutte le attività commerciali 

Ore 21.50 - Il premier Conte ha annuciato nuove misure: chiusura di tutte le attività commerciali (eccetto  alimentari  e  farmacie). Chiudono quindi i negozi, bar, pub, ristoranti,  i parrucchieri, le mense, i centri estetici.  Conte ha nominato il nuovo commissario che si affiancherà al capo della protezione civile Borrelli sull'emergenza coronavirus:  sarà l'amministratore delegato di Invitalia Domenico Arcuri. Resta garantito lo svolgimento dei servizi pubblici essenziali, fra cui i trasporti, ha sottolineato Conte. Così come "Resta ovviamente garantito lo svoglimento dei servizi pubblici essenziali, quindi i trasporti pubblici, i servizi bancari, postali, finanziari, assicurativi e tutte le attività per il corretto funzionamento di questi settori".

 

Rossi: "In Toscana mortalità non preoccupante" 

"I numeri in Toscana di persone affette da Coronavirus sono assai bassi se confrontati con quelli del Nord Italia e la mortalità è a livello assolutamente non preoccupante. Rinnovo il mio invito a non recarsi ai pronto soccorso perché il triage sarà ancora più severo rispetto a prima e a telefonare prima ai medici di famiglia, a cui abbiamo chiesto un aumento della loro reperibilità. Dobbiamo fare sistema: chiedo ai cittadini di non farsi prendere dal panico e vedrete che riusciremo a superare questo periodo brutto per tutti". Lo ha detto il governatore della Toscana, Enrico Rossi, nel corso di una diretta facebook.

 

Firenze, positivo un bambino di 11 mesi

Il piccolo è stato ricoverato all'ospedale pediatrico Meyer 

Rossi, in Toscana 19 ospedali 'Covid'

Per fare fronte al picco dell'emergenza Coronavirus la Toscana si organizzerà con 19 ospedali 'Covid', dotati di terapia intensiva a cui saranno affiancati nuovi reparti 'bolla' di sub intensiva e medio alta intensità che avranno una capacità complessiva di 2-3mila posti letto per i pazienti affetti dal virus. Saranno invece 22 i nosocomi, quelli più piccoli, che continueranno la loro normale attività. Lo ha spiegato il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi in un video messaggio su facebook per spiegare come il sistema sanitario regionale si sta organizzando per contrastare il Coronavirus. "Dentro gli ospedali costruiremo due percorsi - ha aggiunto Rossi -, uno per chi è affetto dal virus e uno per chi non lo è. Abbiamo deciso che dai prossimi giorni istituiremo negli ospedali il controllo del test per la positività al virus" a chi arriva per un ricovero. Inoltre, ha aggiunto, "abbiamo deciso di procedere all'assunzione di 2mila persone nel più breve tempo possibile, 1600 infermieri e 400 medici. Secondo i nostri calcoli negli 'ospedali Covid', per ogni posto letto di terapia intensiva ci dovranno essere sei posti letto per ricoveri a media alta intensità. Se dovessero essere necessari ancora più ricoveri sapremo organizzarci e trovarli".​​

Firenze, controlli 

Sono state controllate 500 persone, 8 denunce