Vendono cuffiette per Iphone ma sono false: due giovani nei guai

Due napoletani sono stati denunciati per ricettazione e vendita di AirPods tarocchi a Cortona e Castiglion Fiorentino. La polizia municipale ha sequestrato 18 confezioni di prodotti contraffatti.

Vendono cuffiette per Iphone ma sono false: due giovani nei guai
Vendono cuffiette per Iphone ma sono false: due giovani nei guai

CORTONA

Vendevano Airpods tarocche ma sono stati beccati dal gioco di squadra tra la polizia municipale di Castiglion Fiorentino e di Cortona: così sono finiti nei guai due giovani napoletani. Con sé avevano ben 18 confezioni di Aripods che cercavano di rifilare ad acquirenti meno attenti sotto il periodo natalizio. Succede sotto le feste di Natale, a cavallo tra il 2023 e il 2024 nel cuore della Valdichiana, tra Cortona e Castiglion Fiorentino. Due partenopei, un 36enne e un 32enne originario dell’hinterland Napoletano sono stati acciuffati dalla polizia municipale di Castiglion Fiorentino dopo la segnalazione dei colleghi di Cortona con le mani nella marmellata.

I due malfattori stavano vendendo Airpords Pro per Iphone (cioè le cuffiette auto wifi, senza filo) a Cortona quando hanno iniziato a destare i primi sospetti tra i cittadini e i vigili urbani della città etrusca che quindi hanno subito allertato i colleghi della polizia municipale castiglionese.

Gli agenti guidati dal comandante Marcellino Lunghini hanno quindi individuato i due soggetti e poi hanno iniziato a pedinarli: alla fine li hanno fermati e perquisiti in un distributore di benzina a Castiglion Fiorentino dove stavano tra l’altro cercando di effettuare le vendite delle cuffiette tarocche, proprio nei giorni delle festività natalizie dove speravano di far breccia su tutti quelli che avevano aspettato l’ultimo per fare i regali. Ma sono stati beccati con le mani in pasta.

Dopo aver sottoposto la merce al controllo seriale con Apple, gli agenti della municipale si sono resi conto che si trattava di materiale perfettamente realizzato ma taroccato.

Per i due è scattata la denuncia per vendita di prodotti contraffatti e ricettazione in concorso. La merce, in totale ben 18 confezioni di AirPods contraffatti, è stata sequestrata dalle forze di polizia.

Luca Amodio