Prende il reddito di cittadinanza ma non ne ha diritto: condannato a due anni

Arezzo, l’uomo aveva percepito oltre 13mila euro dalla misura di sostegno

Operazione della guardia di finanza

Operazione della guardia di finanza

Arezzo, 4 febbraio 2024 – Aveva dichiarato di essere residente in Italia da dieci anni e percepito oltre 13mila euro di reddito di cittadinanza senza tuttavia averne diritto per mancanza di esatti requisiti. A processo per indebita percezione un uomo di origine albanese in Italia da otto anni. Ad incastrarlo le indagini del nucleo mobile della guardia di finanza di San Giovanni Valdarno (Arezzo) che, con tenacia, ha saputo ricostruire la documentazione esatta dell'uomo e denunciarlo dimostrando che l'autocertificazione era fallace. Stando a quanto dimostrato dalla finanza, che ha esposto il caso in tribunale ad Arezzo davanti al giudice Antonio Dami e al pm Bernardo Albergotti l'uomo, dall'agosto 2020 al febbraio 2022 aveva percepito senza averne diritto ben 13mila euro. Il giudice, esaminata la documentazione, ha accolto le richieste del pm condannando l'imputato a due anni e un mese.