Muore giorni dopo la prima dose di vaccino: autopsia per capire eventuali collegamenti

La vittima era valdarnese, circa settantenne, ed era stato trattato con Pfizer. La morte è avvenuta in casa: non esistono prove per ora di legami con la somministrazione

Vaccinazione Covid
Vaccinazione Covid

Arezzo, 5 maggio 2021 - Aveva ricevuto la fatidica vaccinazione solo pochi giorni fa: una prima dose di Pfizer, quindi il prodotto considerato in assoluto più sicuro tra quanti vengano utilizzati nella campagna in corso. E' tranquillamente tornato a casa, ed è lì che a distanza di quache giorno sarebbero subentrati sintomi preoccupanti. E quindi la morte.

Una morte che può avere mille spiegazioni diverse: era un uomo di poco meno di 70 anni, residente nel Valdarno. Ma sulla cui fine la famiglia vuole avere chiarezza. Da qui la presentazione di un esposto e l'apertura di un fascicolo in Procura, naturalmente contro ignoti.

A quanto risulta si sarebbe anche svolta l'autopsia, unico esame in grado di capire le cause della morte e quindi anche gli eventuali collegamenti con la vaccinazione o se invece i due fatti fossero del tutto svincolati tra loro. Determinante anche per capire se ci siano state responsabilità di qualunque tipo.