Mondadori, a Arezzo riapre la libreria. Battesimo con Chiara Francini

Il 20 settembre l’attrice sarà madrina all’inaugurazione in via Roma. L’imprenditore Verderame investe nel negozio. Assunte cinque persone

Chiara Francini
Chiara Francini

Arezzo, 14 settembre 2023 – Gli ultimi l avori procedono spediti: il 20 settembre aprirà la nuova libreria Mondadori di via Roma. A marzo il vecchio proprietario aveva tirato giù la saracinesca arrendendosi alla crisi innescata dal Covid prima e dal caro bollette poi. Dopo un restyling che conferirà ai locali un volto più smart, la nuova Mondadori verrà inaugurata tra una settimana (alle 18) ospitando l’attrice e conduttrice Chiara Francini.

Volto noto della tv e del teatro, co-presentatrice dell’ultimo Festival di Sanremo, Chiara Francini sarà ad Arezzo in veste di madrina nel giorno del debutto del nuovo negozio, ma anche nel ruolo di scrittrice. La Francini, infatti, incontrerà il pubblico e firmerà le copie del suo libro: "Forte e Chiara, un’autobiografia" in cui ripercorre le tappe salienti della sua vita.

La rinascita del negozio Mondadori è il traguardo raggiunto da Antonio Verderame imprenditore campano che ha già all’attivo una decina di negozi nell’area di Salerno. Sono cinque le persone che lavoreranno nella libreria di via Roma. "Gli ultimi colloqui li faremo questa settimana – spiega Verderame – non è stato facile trovare persone da assumere; i candidati dovevano essere appassionati di lettura e avere dimestichezza con autori e editori. Il Mondadori Bookstore di via Roma sarà un punto di riferimento per tutti gli amanti dei libri, grazie alla sua ricca proposta editoriale e a un calendario di incontri con i protagonisti del mondo della cultura e dell’intrattenimento. Il progetto nasce dalla volontà di espandere sempre più la presenza delle nostre librerie sul territorio nazionale.

In un’epoca in cui sempre più gli Store online stanno uccidendo la socialità che vive dietro l’acquisto di un libro, è davvero importante che si ritrovi il piacere di sfogliare e scegliere le proprie letture tenendo i volumi tra le mani, lo stimolo di scambiare opinioni con i librai e gli altri lettori. Si tratta di un’ulteriore sfida per me, ma la fiducia che nutro nei confronti dello spirito culturale di Arezzo mi fa pensare al futuro con positività". La nuova libreria, cento metri quadrati dislocati su due livelli, presenta un’offerta di oltre diecimila volumi, curata dall’esperienza di un team di cinque appassionati librai, scelti dopo un’accurata selezione. Si riapre una vetrina culturale sulla via centrale della città. E ogni volta che accade è una vittoria, per tutti.