Marconi, il rientro sarà scaglionato: "Le aule sono ancora inagibili"

Il sindaco Vadi ha annunciato in consiglio di aver fatto un sopralluogo: il 2 gennaio lavori di pavimentazione

Marconi, il rientro sarà scaglionato: "Le aule sono ancora inagibili"

Marconi, il rientro sarà scaglionato: "Le aule sono ancora inagibili"

Il 2 gennaio partiranno i lavori di pavimentazione del corridoio che conduce ai laboratori.

L’8 gennaio ci potrebbe essere un rientro, scaglionato, degli studenti, all’interno del plesso di via Trieste.

Questo quanto emerso ieri mattina in consiglio comunale a San Giovanni, dove si è affrontato il tema dell’Istituto Marconi, inagibile da settembre.

Il movimento 5 Stelle, la Lega Salvini Premier e le liste civiche sangiovannese hanno presentato una serie di interrogazioni al sindaco per chiedere lo stato dell’arte, alla luce anche della protesta degli studenti, poco prima di Natale, davanti al palazzo della Provincia.

Valentina Vadi (nella foto in alto a destra)ha annunciato di aver fatto un sopralluogo, nei giorni scorsi, all’interno dell’edificio, per rendersi conto di persona delle condizioni della struttura.

"Sono state collocate le reti dappertutto tranne naturalmente che nelle quattro aule tuttora inagibili che necessitano di un intervento strutturale", ha detto il primo cittadino.

Intervento per la quale la Provincia di Arezzo ha già chiesto un finanziamento di oltre 700mila euro.

Nei primissimi giorni del nuovo anno, poi, prenderanno il via i lavori per la pavimentazione del corridoio che conduce ai laboratori.

Sarebbero dovuti iniziare a settembre, ma il crollo ha rimandato tutto.

"Siamo comunque in una fase di stallo – ha aggiunto Vadi – gli organi scolastici sostengono infatti che non è completa la documentazione che la Provincia deve trasferire agli uffici Isis di San Giovanni per far si che i ragazzi possano rientrare in tutta sicurezza all’interno dell’IP Marconi.

Mercoledì scorso ho sentito il dirigente, professor Santi, e siamo rimasti d’accordo che ci riaggiorneremo nel fine settimana, quando sarà più chiaro quello che succederà al rientro degli studenti dopo la pausa natalizia.

Quello che però mi è sembrato di capire, sia parlando con il preside che con il dirigente tecnico della Provincia – ha proseguito il sindaco - è che, molto probabilmente, ci sarà un rientro scaglionato all’interno dell’istituto, a partire dall’8 gennaio".

Valentina Vadi ha poi puntualizzato un altro aspetto, ritenuto fondamentale e per il quale porterà avanti la sua funzione politica.

"Vi è la necessità che la Provincia dia un incarico di progettazione per una riqualificazione complessiva delle Marconi.

E da parte dell’amministrazione ci sarà una attenzione particolare affinchè l’intervento possa essere portato avanti".

All’interno del consiglio comunale non sono mancati botta e risposta, con il sindaco accusato di non aver seguito la vicenda come dovuto.

Da parte sua, Valentina Vadi ha rispedito le accuse al mittente, sottolineando di essersi mossa come era nelle sue possibilità e ricordando nuovamente che l’edilizia scolastica delle scuole superiori non è di competenza del Comune.