Lungarni, ciclopista e parcheggi. La mappa dei cantieri in città

Approvato in consiglio comunale il programma triennale delle opere pubbliche 2024-2026. Interventi ai ponti Ipazia e Pertini, una nuova viabilità per la progettazione della terza corsia dell’A1. .

Lungarni, ciclopista e parcheggi. La mappa dei cantieri in città
Lungarni, ciclopista e parcheggi. La mappa dei cantieri in città

Durante l’ultimo consiglio comunale di San Giovanni è stato approvato il programma triennale delle opere pubbliche 2024-2026, illustrato dall’assessore ai lavori pubblici Francesco Pellegrini. Riguardo le infrastrutture e la mobilità, tre gli interventi che saranno messi in campo: la riqualificazione dell’anello viario tra i due ponti, che sarà integrato con la realizzazione della nuova passerella ciclopedonale in Oltrarno, il parco dell’Arno e la realizzazione del collegamento ciclo-pedonale tra il centro cittadino e la passerella di via Concetto Marchesi, nella zona a sud della città. "Dell’intervento tra il ponte Ipazia d’Alessandria e il ponte Pertini si parla da un paio d’anni – ha detto Pellegrini – Riguarderà, per l’appunto, un restyling dei due tratti dei lungarni – via Sette Fratelli Cervi e Guido Reni – Prevista non solo la risistemazione degli asfalti, ma anche la creazione di nuovi posti auto e la messa in sicurezza della mobilità ciclabile".

Questi lavori si integreranno con la realizzazione della nuova passerella ciclo pedonale in Oltrarno, richiesta da tempo dai cittadini del quartiere. A fine 2022 è stata firmata la convenzione fra il Comune di San Giovanni Valdarno e Autostrade per l’Italia per la progettazione e la realizzazione di questa opera, che attraverserà il fiume Arno.

Opera connessa e funzionale alla realizzazione della terza corsia autostradale tra i caselli di Incisa e Valdarno. Previsto un investimento di oltre 6 milioni di euro. La passerella per pedoni e biciclette collegherà, in sicurezza, il quartiere Oltrarno al centro cittadino, partendo da via della Resistenza.

Un servizio fondamentale per i sangiovannesi che abitano in quelle zone, che potranno raggiungere il cuore della città a piedi o su due ruote senza pericoli. In mezzo a ciò, la riqualificazione del Parco dell’Arno. "Un intervento – ha spiegato Pellegrini - previsto all’interno del più ampio progetto definito Tra Natura e Cultura. Prevede la risistemazione dei lungarni sangiovannesi nel tratto tra i due punti con la creazione di aree di sosta, la riqualificazione delle alberature e della vegetazione. L’investimento complessivo è stimato in 2,3 milioni di euro". L’ultima azione definita dall’esecutivo nel programma triennale riguarda la ricucitura dell’anello delle ciclabili a sud della città, con la realizzazione del collegamento ciclo pedonale tra il centro cittadino e la e la passerella di via Concetto Marchesi. Al momento siamo nella fase dello studio di fattibilità.