LeggerMente il ciclo di letture ad alta voce

Parte LeggerMente, progetto di promozione della lettura ad alta voce a cura di Alessandra Bedino e associazione Interno 12, sostenuto da Fondazione Guido d’Arezzo e Biblioteca Città di Arezzo. Iniziative per diffondere la lettura come strumento di crescita culturale e inclusione sociale.

LeggerMente il ciclo di letture ad alta voce

Parte LeggerMente, progetto di promozione della lettura ad alta voce a cura di Alessandra Bedino e associazione Interno 12, sostenuto da Fondazione Guido d’Arezzo e Biblioteca Città di Arezzo. Iniziative per diffondere la lettura come strumento di crescita culturale e inclusione sociale.

Ha preso il via LeggerMente, progetto di promozione della lettura ad alta voce a cura di Alessandra Bedino e associazione Interno 12, con il contributo di Fondazione Guido d’Arezzo e Biblioteca Città di Arezzo. L’iniziativa di Interno12, che da anni si occupa di formazione e produzione di eventi teatrali in città, vuole promuovere la lettura ad alta voce non solo come mezzo di crescita culturale ma anche come scambio di emozioni attraverso la letteratura che diventa così veicolo di condivisione e inclusione sociale. Il progetto infatti si articola in due proposte complementari: un corso gratuito di lettura ad alta voce, tenuto da Alessandra Bedino, che avrà luogo con cadenza settimanale in biblioteca e che ha raggiunto in pochi giorni il limite massimo di iscritti e un ciclo di 4 letture di testi di grandi autori della letteratura italiana, realizzate da attori professionisti presso la Ca.Mu nel palazzo di Fraternita. Il calendario delle letture teatrali a ingresso gratuito prosegue venerdì 12 aprile alle 18 "Anche i matti son creature degne d’amore", pagine dai testi di Mario Tobino con Fernando Maraghini (foto). Venerdì 26 aprile alle 18 "Erano davvero felici?", dai testi di Dino Buzzati con Gianluigi Tosto.