GAIA PAPI
Cronaca

La morte di Antonio Paolucci, il cordoglio del sindaco Ghinelli

“Un amico sincero della nostra città un amico sincero della nostra città”

Paolucci

Paolucci

Arezzo, 5 febbraio 2024 – “Sono addolorato per la scomparsa del professor Antonio Paolucci, un amico sincero della nostra città di cui mai ha mancato di apprezzare la straordinarietà dei tesori che conserva” parla Ghinelli.

“Ho di lui più di un ricordo, uno dei più recenti quello legato alla presentazione della Giostra straordinaria che si tenne nel 2016 in Vaticano: Paolucci, allora direttore dei Musei Vaticani, spese parole importanti per la manifestazione e per l'intera città”.

Il professor Antonio Paolucci ha avuto una lunga carriera ai vertici delle istituzioni dell'arte e della cultura che lo ha reso tra i nomi più autorevoli tra gli studiosi, nonché curatore di mostre di particolare rilevanza e autore di saggi scientifici e libri sulla pittura italiana del quattrocento e del cinquecento.

Tra questi una monografia su Piero della Francesca, considerato un classico della storia dell'arte che ha contribuito a divulgare la conoscenza del maestro nel mondo. Il suo legame con Arezzo è dovuto in particolare a Piero, ma anche alla Fiera Antiquaria di cui era stato nominato presidente del comitato per il quarantennale nel 2008. Nel 2009 gli è stata conferita la cittadinanza onoraria.