Defibrillatore fuori uso. Rubate le piastre

Il caso scoperto nella fase del cambio delle batterie

Defibrillatore fuori uso. Rubate le piastre

L’apparecchio era stato donato nel 2016 a seguito di una iniziativa dei consiglieri regionali dei 5 Stelle

Sabotato il defibrillatore collocato in piazza Berlinguer a Cavriglia. L’apparecchio era stato acquistato nel 2016 a seguito di una iniziativa dei consiglieri regionali dei 5 Stelle ed era stato donato alla comunità. La denuncia è arrivata dal consigliere comunale dei pentastellati Secciani. Come ha ricordato, il defibrillatore era stato affidato alla Misericordia di Cavriglia. "Per questo - ha aggiunto - non ci siamo più occupati della sua manutenzione". Nei giorni scorsi è arrivata una telefonata del sindaco. "Ci ha messo di fronte ad una scelta: o il cambio della batteria o avrebbero tolto l’apparecchio. Ha detto che la Misericordia non ha fondi per effettuare la manutenzione dei defibrillatori nel territorio. Ci siamo frugati in tasca e come gruppo abbiamo comprato la batteria corredata delle piastre per il defibrillatore, valida fino al 2028". Ma la brutta sorpresa era in arrivo. "Ci siamo accorti che mancavano le piastre di corredo. Qualcuno le ha rubate, lasciando l’apparecchio salvavita al suo posto. Gli aveva quindi tolto la possibilità di funzionare. Indignati – ha proseguito Secciani - abbiamo subito fatto una denuncia contro ignoti ai carabinieri di Cavriglia, poi ci sono giunte voci che non è la prima volta che accade".